Serra di marijuana in un attico a Brescia Due: arrestato universitario

0
Bsnews whatsapp

Cosa nasconde un attico di Brescia due oltre a mobili di lusso? Una serra di  cannabis indiana, destinata alla produzione di marijuana, che è stata sequestrata in un attico di un edificio a Brescia Due. A "gestirla" uno studente universitario, incensurato e arrestato dalla Guardia di Finanza di Brescia. Nella serra, completa di dispositivi tecnologicamente avanzati per l’illuminazione, l’irrigazione, la ventilazione e il controllo dell’umidità, erano coltivate più di 100 piante di canapa indiana. Come riporta il giornale di Brescia il bagno dell’appartamento era destinato alla la conservazione dei fertilizzanti e per l’essiccazione delle piante mature. Le piante trovate e sequestrate potevano fruttare un guadagno tra i 100 e i 150mila euro. L’attività di investigazione è partita dalla denuncia di alcuni genitori preoccupati per il degrado dell’ambiente frequentato dai figli minorenni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Speriamo che i pargoletti che tanta preoccupazione hanno destato nei rispettivi genitori non passino a qualche ambiente altrettanto degradato dove si vende e consuma alcool: quello è ben peggio dell’erba ma è legale, solo un pochino più difficile da acquistare per un minorenne…

  2. Che sia sbagliato non lo discuto, almeno fino a che non è legalizzata. Ma mi chiedo perché questa solerzia di controlli non venga fatta in maniera massiccia e sistematica a tutte quelle persone in stazione o in quei luoghi che tutti noi conosciamo??? Risolveremmo gran parte della delinquenza attuale.
    Ben vengano i controlli ma che siano mirati ed incisivi. Basta andare in una qualsiasi discoteca, piano bar o ritrovo per ragazzi per trovare fumo o cose simili. Quindi andiamo a controllare meglio anche dove ci sono i ritrovi della "Brescia bene"…

  3. certo, legalizziamola! quando un tizio che si è appena fatto una canna (tanto è legalizzata…) investe non dico il figlio ma il cane di un "legalizzatore", vediamo dopo a che velocità quest’ultimo cambia idea!!!

  4. Forse non ha capito!!! Non intendevo e non ho detto di legalizzarla ma puntualizzavo il contrario!!!
    Forse farebbe meglio a leggere con più attenzione i commenti!!!
    Sono in completo accordo che sono da reprimere questi atteggiamenti e solo pienamente contrario a qualsiasi forma di droga.

RISPONDI