Le scuole si fanno teatro: ripartono gli Inventari Superiori

0
Bsnews whatsapp

Inventari superiori 2013 è un progetto dell’associazione culturale no profit Viandanze – Culture e pratiche teatrali, promosso in collaborazione e con il contributo della Città di Desenzano del Garda, con la cooperazione del Liceo “G.Bagatta”. La manifestazione è sostenuta inoltre dall’assessorato all’Associazionismo e volontariato della Provincia di Brescia, è patrocinata dall’Ufficio Scolastico Provinciale. Sponsor privati: Cbbo srl, Il Quadrifoglio, Consorzio Grana Padano.

Inventari Superiori, dopo la tappa di Ghedi (dall’8 al 12 maggio) e di Brescia (dal 15 al 23 maggio) cala il sipario come di consueto dove vent’anni fa ha avuto origine, ovvero a Desenzano del Garda, al Teatro al Castello, con gli spettacoli in programma dal 26 maggio al 2 giugno, alle ore 21. Il liceo Bagatta in veste di Istituto capofila della manifestazione come di consueto aprirà e chiuderà la rassegna.

26 maggio Liceo Bagatta di Desenzano “Catullo”

Regia: F. Ghirardini

Coordinamento: Prof. L. Redana

La storia d’amore e di passione con Lesbia. Le nugae. I versi raffinati, vergati su carte intrise di malva odorosa, levigate con arida pomice. L’amicizia, le facezie, i piccoli doni, la levità della vita “libertina” di un poeta eterno adolescente… Ebbene no, non è questa la prospettiva di lettura dell’opera catulliana che abbiamo scelto per la nostra pièce. Il nostro testo prende le mosse… dalla fine; dall’inizio del silenzio poetico del poeta veronese (sirmionese?). Un porto, il mare, un uomo combattuto tra desiderio di partire e le sue incertezze, le sue segrete speranze, le ombre del suo passato.

27 maggio Istituto Medi di Salò “Il delitto di Lord Savile”

Regia: G. Bresciani

Coordinamento: Prof.ssa G. Bresciani

Quale orribile delitto dovrà commettere Lord Savile, perfetto dandy che passa l’esistenza tra la splendida dimora nel cuore di Londra e i salotti alla moda; bello, fatuo, ricco, invidiato e corteggiato da tutti? Un viaggio nella notte del cuore, nel male di orribili delitti tentati, la cui enormità è sproporzionata all’inconsitenza del motivo che li provoca…

28 maggio Lettura teatrale a cura di Viandanze Teatro "28 maggio. Una ferita ancora aperta"

Lettura teatrale in ricordo della strage di Piazza Loggia (28 maggio 1974)

A partire dal quel 28 maggio del ’74 vorremmo che tutti gli anni a questa data ci sentissimo convocati per stare insieme a esplorare, riflettere, con gli strumenti dell’arte, sulle Ferite ancora aperte, impunite; sui Torti che pervadono ancora le nostre città, i nostri paesi, le nostre fabbriche; sulle Ingiustizie, sulle Ipocrisie, sulle Piccolezze che impoveriscono le nostre scuole, le nostre famiglie. Sul palco tanti giovani e vecchi Don Chisciotte a mani nude davanti ad un carro armato, per tentare di fermare la violenza, quale che sia. Per stare insieme a chiederci quali sono le ingiustizie che noi stessi compiamo, i soprusi e gli abusi che continuano a ferire la nostra comunità.

 

29 maggio Compagnia Asino Verde "Con me.. con te.. Altrimenti"

Regia: F. Ghirardini

Coordinamento: F. Bernardi Associazione Anffas Onlus

Consueto appuntamento con la compagnia dell’Asino Verde per la tematica teatro e handicap

Quest’anno ci siamo riproposti di lavorare in coppia. E così, accompagnati da questo intento, a 2 a 2 abbiamo lavorato. Il fatto di essere dispari ci ha permesso che le cose non diventassero statiche… ci ha permesso di rimescolare le carte… “altrimenti”. “Altrimenti” è stata l’alternativa, la possibilità di cambiare, laddove la cosa non funzionasse. Abbiamo scoperto poi che le cose a due funzionano meglio se ci metti un po’ di musica.

30 maggio Istituto Cossali di Orzinuovi "Il pozzo"

Regia: G. Gamba

Coordinamento: Prof. L. Piovani

Guardare dentro la propri esistenza. Ecco cosa fanno i personaggi di questa pièce. Dentro “il proprio pozzo” risolvono il loro conflitto e scoprono una luce diversa, nuova, che li proietta verso la vita.

31 maggio Liceo Scientifico Leonardo di Brescia "Spiriti liberi"

Regia: Di Rosa – Giannotti

Coordinamento: Prof. P. Di Rosa

Lo spettacolo è ambientato in una pinacoteca dove i quadri si animano e catturano lo spettatore in un sogni, sensazioni e meraviglie. La storia si sviluppa nei tre momenti del teatro classico, nei quali i protagonisti, un gruppo di 7 bambini cresce piano piano.

1 giugno Liceo Classico Arnaldo di Brescia "Volo d’annunzio"

Novità di quest’anno, in occasione del 150° anniversario della nascita di Gabriele D’annunzio, è la collaborazione con la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, che ha proposto all’Associazione Viandanze di lavorare alla preparazione di uno spettacolo sul poeta con il Liceo Classico Arnaldo. Circa 50 studenti, guidati da Ghirardini e da Carlo Susa, docente di storia del Teatro all’Università Cattolica di Brescia, che ha curato la drammaturgia della pièce, si sono dedicati alla produzione della pièce “Volo d’Annunzio”, replicata al Teatro Santa Giulia, al Teatro al Castello di Desenzano e al Teatro del Vittoriale degli Italiani.

Regia: F. Ghirardini

Coordinamento: Prof. G. Rosa

“Sono io l’interprete del mio enigma? E, per affrontare l’enigma del mondo, l’interprete non ha altra via se non quella fallace del suo proprio labirinto?”. Così d’Annunzio, guardando dentro di sé, e, intorno a sé, la sua dimora-memoriale – il Vittoriale degli Italiani. D’altronde gli era noto che, sin dai tempi antichi, il miglior modo di vincere un labirinto è riuscire a guardarlo dall’alto. Bisognava dunque, ad ogni costo, spiccare il volo! Avendo magari l’accortezza di non stare “too much i’ the sun”..

2 giugno Liceo Bagatta "Catullo" (replica)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI