Voto in provincia, tra ribaltoni e conferme

0

Variegata la scelta politica da parte degli elettori nel bresciano. Tre le conferme, otto le scelte all’insegna della continuità e quattro cambiamenti radicali nei 15 comuni al voto. A Milzano ha vinto Massimo Giustiziero,a capo di una civica vicina al Centrodestra che ha governato fino ad oggi. Come riporta il Corsera a Offlaga è Giancarlo Mazza il primo cittadino, mentre a Manerbio ha avuto la meglio la lista civica di Samuele Alghisi, sostenuta da buona parte del Pd contro il centrodestra di Cesare Meletti. Cambio di rotta anche a Toscolano Maderno: dopo 15 anni di centrodestra vince una civica vicina al centrosinistra, con sindaco Delia Castellini. La Lega conferma la sua leadership a Castelcovati con Camilla Gritti e ad Agnosine con Giorgio Bontempi con il 73% delle preferenze. Inoltre Renato Pasinetti (Lega-Pdl) scalza il centrosinistra a Travagliato. A Ponte di Legno vince Aurelia Sandrini, in continuità con l’amminsitrazione Bezzi, mentre a San Zeno Naviglio ha vinto la civica di Ernesto Abbiati nel segno della continuità con l’amministrazione precedente. A Borno vince Veronica Magnolini; e a Barghe è sindaco l’unico candidato Giovan Battista Guerra.  A Berlingo, dove quest’inverno è tragicamente scomparso il sindaco Dario Ciapetti, ha vinto Cristina Bellini, suo assessore. Continuità anche a Quinzano d’Oglio, dove Andrea Soregaroli, attuale vicesindaco a capo di una civica di ispirazione centrosinistra, subentra al professor Franzini . Confermato il sindaco di Trenzano Andrea Bianchi, a capo di una lista civica ma dalla forte connotazione di destra.

Comments

comments

LEAVE A REPLY