Regione, approvate le modifiche alla legge sui Pgt. Sala: Pirellone dalla parte dei cittadini

0

E’ stata approvato ieri dal Pirellone un provvedimento importante sul fronte edilizio. La Regione, infatti, ha modificato la legge 12 del 2005 per il governo del territorio, risolvendo alcune delle difficoltà in cui sono incorsi i cittadini di quei comuni in cui il percorso della definitiva approvazione del PGT non è ancora stato avviato. ”La tempestività dimostrata dalla Giunta, la celerità dei lavori in Commissione V”, ha sottolineato il bresciano Alessandro Sala, presidente della commissione, nel suo intervento, “consentono di licenziare un provvedimento, senza il quale i Comuni inadempienti si trovano in una situazione di blocco relativo a qualsiasi attività edilizia, con grave danno per i cittadini, per le imprese, per tutto il settore edilizio e per il relativo indotto, in un periodo di gravissima crisi economica ed occupazionale. Qualsiasi siano i motivi per cui si rendono necessari questi ulteriori provvedimenti di deroga, alcuni parzialmente capibili per i piccoli comuni”, ha continuato l’esponente della civica Maroni, “rimane il fatto che dobbiamo riconoscere virtuosi i Comuni che hanno adempiuto nei termini di legge e inadempienti coloro che non li hanno rispettati. Questo per chiamare con vero nome coloro che rispettano le loro comunità e le tempistiche e criticare, perché sempre meno avvenga in futuro, coloro che i tempi non li rispettano. Ringrazio l’assessore Viviana Beccalossi e il dottor Baccolo per la loro partecipazione in commissione V, così come sono grato alla struttura operativa della commissione, in particolare plaudo ai membri della V commissione che hanno ben interpretato l’accorciamento dei tempi di discussione per arrivare velocemente e comunque prima del 31 maggio all’approvazione, con 58 voti favorevoli e 9 contrari, del progetto di legge in commissione. La nostra gente”, ha concluso Sala, “vuole dalla politica tempi sempre più ridotti per risolvere, là dove ci sono, i problemi che li riguardano. In tal senso dico che la commissione e questo Consiglio sono stati e sono oggi dalla parte del cittadino, al bando le lungaggini”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY