Suonano campanelli e lanciano sassi alle finestre: a Roncadelle il raid disturbatore

0

I giovani, si sa, sono inclini agli scherzi. Ma quando per scherzi si intende suonare il campanello di un’abitazione X nel pieno della notte e poi scappare o lanciare sassi alle finestre, c’è qualcuno che quegli scherzi vorrebbe che finissero. Sono i residenti di Roncadelle che vivono nei pressi del parco Collodi, proprio dietro la scuola e che, da mesi, sono disturbati dagli “scherzi” tutt’altro che innocenti di un gruppo di ragazzini tra i 15 e i 17 anni che ogni sera intorno alle nove si ritrovano al parco e danno inizio agli scherzi. Hanno provato anche a chiamare i carabinieri per provare a farli smettere, ma è servito a poco o nulla. Qualcuno ha persino deciso di staccare il citofono durante la serata per evitare di essere disturbato, o di provocare l’abbaiata del cane, ma si tratta comunque di misure “tappa buchi” che non risolvono il problema.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome