Corioni quest’anno non svende, l’obiettivo per il prossimo campionato è la lotta per la serie A

0
Bsnews whatsapp

Corioni non vende. La vera notizia è questa. Nella tristissima giornata dell’addio al giovane ultras Andrea Toninelli, il presidente ha parlato a lungo del futuro immediato del Brescia. L’ha fatto durante l’ultimo pranzo societario prima della smobilitazione del periodo estivo, l’ultimo incontro in quanto la solita cena sociale quest’anno non è stata organizzata.

A differenza dell’anno scorso il presidente non ha pianto sulla difficile situazione economica della società, ed ha rilanciato le sue ambizioni di miglioramento rispetto a questo campionato, il che vuol dire puntare diritto alla massima serie: «Non sono necessarie rivoluzioni: rispetto a un’estate fa non ci saranno tante cessioni eccellenti, magari partirà Daprelà, risolveremo le comproprietà, ma l’ossatura resterà la stessa. Ed è una buona ossatura. Ripeto, vogliamo fare meglio. Considerato che siamo appena usciti dai playoff, far meglio significa lottare per la promozione in serie A». 

La rosa secondo il presidente è già più che buona, a maggior ragione se si considera che tre giocatori non hanno reso al massimo. Parla di Saba, Sodinha, Mitrovic, che solo a sprazzi hanno mostrato ciò che sanno fare. 

Capitolo allenatore. Corioni seguita a dichiarare che deve parlare con Calori, confrontarsi con lui per capire se continuare su questa strada o meno. Ieri ha detto che spera di riaverlo in panchina, ma nel frattempo Marco Giampaolo aspetta la chiamata.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI