Violenza sulle donne, Mantelli (Cisl): “Bene la convenzione ma occorre cambiare cultura”

0
Bsnews whatsapp

“Un passo importante e significativo”. Il commento di Giovanna Mantelli, componente della Segreteria della Cisl bresciana, all’approvazione da parte della Camera dei Deputati della Convenzione europea contro la violenza sulle donne, è positivo e propositivo. “La violenza sulle donne – spiega la sindacalista – è il portato di una cultura sociale e di conseguenza una responsabilità collettiva. In questi ultimi anni abbiamo assistito ad un sistema di formazione e di informazione che esaltava la violenza sui deboli e la mancanza di rispetto nei confronti dell’altro, chiunque esso fosse. Ben vengano leggi e pene più severe e certe, ma un vero cambiamento va sollecitato partendo dall’educazione dal basso che proponga un nuovo concetto di integrità della persona e soprattutto che dia un giusto significato alla libertà dell’altro. Occorre la volontà di tutti nel combattere radicalmente questa battaglia”. Dopo il voto all’unanimità dell’assemblea di Montecitorio, 545 sì su 545 presenti, la ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta nei confronti delle donne e la violenza domestica siglata a Istanbul nel maggio del 2011, il provvedimento passa ora al Senato. Si tratta del primo strumento internazionale per la lotta alla violenza contro le donne. L’Italia è la quinta nazione a ratificare il testo della Convenzione dopo Montenegro, Albania, Turchia e Portogallo. Perché gli 88 articoli della Convenzione diventino applicativi devono essere sottoscritti da almeno 10 Stati, di cui almeno otto componenti del Consiglio d’Europa.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI