Controlli nella Movida, arrestato ganese per spaccio di marijuana

0

Nella serata del 2 giugno, personale del Commissariato Carmine ha proceduto all’arresto di un cittadino ghanese, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’arresto è stato effettuato nell’ambito dei dispositivi di contrasto alla criminalità diffusa con particolare riferimento alle aree del centro interessate dalla Movida svolti  da equipaggi del Commissariato Carmine in collaborazione con pattuglie della Polizia Locale. Alle ore 20.10 circa, nel percorrere Viale Stazione, gli agenti del Commissariato Carmine sono stati fermati da una passante che li ha informati del fatto che poco distante,  all’interno di un bar sulla strada, un uomo stava discutendo animosamente con una dipendente. Alla vista dei poliziotti, W.R., cittadino ghanese del 1989 ha manifestato da subito un atteggiamento ostile e non collaborativo . Accertati al terminale i suoi precedenti  di polizia per spaccio delle sostanze stupefacenti, gli agenti lo hanno invitato a mostrare il contenuto delle tasche dei pantaloni. Nella tasca posteriore destra è stato così rinvenuto un involucro in cellophane contente marijuana.  Condotto in questura l’uomo è stato quindi sottoposto a perquisizione che ha dato esito positivo. All’interno dell’abbigliamento intimo è stata rinvenuta altra Marijuana, che complessivamente, è risultata essere pari a gr.52,39. Alla luce di ciò l’uomo è stato arrestato. Processato nella tarda mattinata di oggi per Direttissima è stato convalidato l’arresto. Udienza rinviata al 20 giugno, applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel suo paese.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Certo, se chi vuole potesse coltivarsi le sue piantine in santa pace o comprare tranquillamente cannabis di qualità ad un prezzo ragionevole in tabaccheria o dall’erborista, lo spaccio sarebbe stroncato. Sarà che chi comanda non ci arriva perché è tardo di comprendonio o sarà che le leggi talebane proibizioniste fanno comodo alla mafia che porta in Parlamento un buon numero di suoi rappresentanti?

  2. LEGAlizziamola??? Ma no, ma no! Qui stiamo stigmatizzando come sempre l’ accaduto! Sempre a prendersela con le tanto citate "risorse" del nostro fantastico Paese! Sarà stato SICURAMENTE un errore, questo è un possibile elettore di Del Bono! Ma quando una bella retata (stile favelas brasiliane) anche alla Mandolossa dalle parti del Dolce&Salato? Li, dove specie nel weekend, le "risorse" fanno girare l’ economia?

  3. No, non ho fumato: sai com’è, in questo Paese leggi assurde ti obbligano a rivolgerti ai delinquenti se vuoi procurarti qualche sostanza che non sia alcool, tabacco o roba chimica da farmacia e non mi va di ingrassare le mafie né mi va di finire in galera perché mi coltivo qualche piantina, quindi niente fumo.
    Le retate auspicate dal simpatico Daxrossogenova (un vero artista dello pseudonimo), si fanno da decenni, a volte anche spettacolari, ma la realtà che abbiamo sotto gli occhi dimostra che non servono a niente, visto che il mercato clandestino prospera e chiunque può facilmente acquistare qualsiasi cosa. SVEGLIA!!!!! E’ ora di cambiare!

  4. No, non ho fumato: sai com’è, in questo Paese leggi assurde ti obbligano a rivolgerti ai delinquenti se vuoi procurarti qualche sostanza che non sia alcool, tabacco o roba chimica da farmacia e non mi va di ingrassare le mafie né mi va di finire in galera perché mi coltivo qualche piantina, quindi niente fumo.
    Le retate auspicate dal simpatico Daxrossogenova (un vero artista dello pseudonimo), si fanno da decenni, a volte anche spettacolari, ma la realtà che abbiamo sotto gli occhi dimostra che non servono a niente, visto che il mercato clandestino prospera e chiunque può facilmente acquistare qualsiasi cosa. SVEGLIA!!!!! E’ ora di cambiare!

LEAVE A REPLY