Marone, il prossimo week end torna la festa dell’olio d’oliva

0

Dal 7 al 9 giugno 2013, curiose cene itineranti, degustazioni tipiche e momenti di spettacolo arricchiranno le vie e il lungolago di Marone, insignita del titolo di Città dell’Olio dall’Associazione Nazionale relativa.

Per il quattordicesimo anno il Lago d’Iseo ospiterà la rassegna “Dall’olivo…all’Olio” all’insegna della qualità dell’olio Dop ed extravergine d’oliva. L’olio d’oliva, da sempre considerato elemento essenziale nella nostra rinomata dieta mediterranea per le sue proprietà, può detenere un livello di qualità elevatissimo se trattato correttamente e costituire un beneficio naturale unico per la nostra salute. Ma non solo. Se si parla di olio extravergine, ma soprattutto di olio Dop, anche il gusto si distingue in quanto delicato ed eccezionale sia nel consumo crudo che cotto.

Il Comune di Marone ed altre realtà cooperanti si stanno focalizzando sulla valorizzazione e promozione della propria ricchezza naturalistica e della plurisecolare tradizione olivicola a tal punto da essere riconosciuto nel 2000 come Città dell’Olio da parte della relativa Associazione Nazionale.

Per questo weekend, il lungolago di Marone ospiterà nuovamente numerosi stand che consentiranno a personalità provenienti da Lombardia, Marche e Puglia, di presentare al folto pubblico il meglio dei propri prodotti, in primis l’olio d’oliva Dop.

Il programma della rassegna enumera variegate iniziative, tra cui le curiose cene itineranti. Già venerdì 7 verranno proposti due ricchi percorsi che, in un’atmosfera colma di musica, si snoderanno per le caratteristiche vie e sul lungolago di Marone, offrendo un succulento menù dall’antipasto al caffè appositamente pensato per far immergere i partecipanti nella tradizione locale: 13 realtà enogastronomiche locali tra ristoranti, agriturismi, bar e pasticcerie presenteranno le proprie specialità di lago, secondi piatti a base di vitello e dolci di cioccolato, senza dimenticare un’adeguata scelta del vino, da cantine di Franciacorta e della Valdobbiadene, a vini di Sicilia e birra artigianale. Dato il successo dell’edizione precedente, domenica 9 a chiusura della rassegna, la serata sarà replicata con un unico itinerario ambientato nella suggestiva frazione di Vello, con un unico menù a base di pesce di lago e con nuovi protagonisti (8 fra ristoranti, bar e aziende agricole).

Altre occasioni per poter assaporare le specialità locali e il raffinato sapore fruttato dell’olio d’oliva Dop saranno offerte per tutto il corso della manifestazione da ristoranti ed agriturismi della zona, protagonisti e non della cena itinerante, che proporranno menù sul tema dell’olio sia all’orario di pranzo che di cena.

Il programma prevede anche una serie di laboratori tematici tenuti da Aipol partendo dalla degustazione dell’olio dop, ed occasioni culturali, come le escursioni organizzate presso lo storico mulino Panigada o la presentazione del libro “Ho memoria di te. Prose e poesie di sentimenti inquieti e di speranze.”, opera dello scrittore e drammaturgo bresciano Flavio Guarneri.

Durante tutto il weekend, coinvolgenti esibizioni, come le performance degli artisti di strada del Circo Patuf, e concerti rock e pop animeranno Marone e Vello.

Da non perdere è anche la Carovana della sostenibilità, la fiera delle eco dimostrazioni organizzata sulla base del progetto Agenda 21 Sebino Franciacorta, che per l’occasione propone prove ed esposizioni dedicate allo sviluppo sostenibile, con motorini elettrici, imbarcazioni con pannelli solari ed a motore elettrico, bioedilizie, energie rinnovabili ed eco prodotti. Infine, anche quest’anno verrà conferito il premio Ercole de Ela, tradizionalmente assegnato a due personalità nazionali che hanno saputo distinguersi per la loro attività a sostegno della promozione del prodotto “olio d’oliva” e, a livello sociale, per il significato simbolico dell’ulivo. La partecipazione a “Dall’olivo…all’olio” è gratuita (ad eccezione delle cene itineranti, il cui ticket è di 30 euro ed è acquistabile presso i locali coinvolti, il Comune di Marone e la Pro Loco).

Comments

comments

LEAVE A REPLY