Rivincita Grymalska: domina e vola ai quarti

0
Bsnews whatsapp

Anastasia Grymalska si conferma protagonista agli Internazionali di Brescia, che la vedono nei quarti di finale per il secondo anno di fila. Sui campi in terra del Forza e Costanza, la 22enne nata a Kiev (ma italiana a tutti gli effetti) ha dominato la finalista della scorsa edizione, la spagnola Beatriz Garcia Vidagany, prendendosi una rivincita dopo la sconfitta subita, proprio nei quarti, dodici mesi fa: 6-1 6-3 il punteggio di una partita che ha avuto, sorprendentemente, poca storia. Soltanto in avvio di secondo set l’iberica è riuscita a tenere testa alla rivale, prima di concedere qualche errore gratuito di troppo che le è costato il parziale e l’incontro. Il successo della Grymalska è comunque più merito dell’azzurra che demerito della sua avversaria. Anastasia, che non è lontana dal suo record personale in classifica Wta (306 contro 276), sfiderà ora la vincente del match serale tra la bresciana Giulia Remondina e la polacca Katarzyna Piter. L’obiettivo è conquistare l’undicesimo torneo in carriera, che peraltro sarebbe il primo con un montepremi da 25 mila dollari. Nulla da fare per le altre due italiane in gara, Federica Di Sarra e Giulia Gatto Monticone. La Di Sarra, 23enne di Latina che ha un passato da promessa, ha sprecato molto nella sconfitta con l’australiana Storm Sanders: avanti 5-3 nel primo set, si è trovata in vantaggio per 30-0 sul 5-4, prima di lasciare strada alla rivale, che ha raccolto il break decisivo al decimo gioco del secondo. Ha qualcosa da recriminare anche la 25enne piemontese Gatto Monticone, che aveva un match alla sua portata con la paraguaiana Veronica Cepede Royg. Invece, l’azzurra non è riuscita a chiudere il primo parziale quando è andata a servire sul 6-5, mentre nel secondo ha retto fino al 3-3 prima di subire tre giochi di fila. L’incontro tecnicamente più interessante della giornata ha visto il successo dell’olandese Richel Hogenkamp sulla 18enne russa Irina Khromacheva, in grado di esprimere un tennis di alto livello ma ancora acerba nei momenti importanti. Stesso discorso che vale per l’altra 18enne, la montenegrina Danka Kovinic, uscita di scena per mano della georgiana Sofia Shapatava. Continua senza problemi la sua corsa, intanto, la 20enne serba Aleksandra Krunic (141 al mondo). Che era favorita alla vigilia e lo è ancora di più dopo aver dominato i primi due match, contro Patterson e Martincova. La finale è prevista per sabato 8 giugno, l’ingresso ai campi di via del Castello sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione. Ulteriori informazioni al sito www.tennisforzacostanza.it.

RISULTATI – 2° turno: Krunic (Ser) b. Martincova (Cec) 6-2 6-2, Grymalska (Ita) b. Garcia Vidagany (Esp) 6-1 6-3, Golubic (Sui) b. Rajicic (Aus) 6-4 6-4, Sanders (Aus) b. Di Sarra (Ita) 7-5 6-4, Cepede Royg (Par) b. Gatto Monticone (Ita) 7-6 6-3, Shapatava (Geo) b. Kovinic (Mne) 7-5 6-1, Hogenkamp (Ned) b. Khromacheva (Rus) 6-3 6-2.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI