Lite nel M5S per l’assenza di Crimi in Giunta Elezioni. Lui si scusa: “Mi sono perso”

17

Di nuovo polemica tra i Cinque Stelle: Vito Crimi, capogruppo al Senato, ha fatto infuriare il collega Michele Giarrusso. Il quale annuncia di essersi autosospeso dalla Giunta e dal gruppo al Senato, dopo che il suo capogruppo non è venuto all’appuntamento per l’elezione del presidente della "Giunta per le elezioni", fondamentale per portare avanti la battaglia dell’ineleggibilità di Berlusconi. Crimi arriva in ritardo perchè dichiara di essersi perso nel nuovo Palazzo.  A fare infuriare Giarrusso, scrive il Corsera, il risultato della riunione. La giunta ha infatti eletto come presidente, Dario Stefano di Sel. Dispiaciuto Crimi: «Mi dispiace per Mario. Ma è stata una giornata intensa. Trovare il luogo, non è stato facile. La calendarizzazione della ineleggibilità di Silvio Berlusconi dipende dal presidente. Vedremo se metterà l’argomento a breve in calendario. Noi lo chiederemo alla prima seduta».

 

Comments

comments

17 COMMENTS

  1. Perchè gli devo pagare il navigatore al pacio? Gli pago già un lautissimo stipendio da senatore….poi se si perde tra un palazzo e l’altro notare che distano solo 30 metri…..non può essere colpa mia: al massimo è colpa di chi l’ha selezionato on-line per candidarlo in un posto di sicura elezione. paciopacio tornatene a palermo….lì i ritmi sono più rilassati

  2. Chi ne sa di politica, cioè di strategia e non slolo di tattica, non può non essere perplesso. Crimi e Giarrusso sono entrambi palermitani e Crimi è del quartiere Brancaccio. A proposito, due parole per Don Puglisi proclamato beato forse si potevano sentire e soprattutto ad alta voce. O no ?

  3. Per me è una becera manovra di palazzo per non presentarsi… Non sarà mica che avevano fatto un accordo segreto e non presentandosi l’hanno realizzato???

LEAVE A REPLY