Liceale armato di fucile, i racconti dei compagni e dei bidelli

0
Bsnews whatsapp

"L’abbiamo visto entrare, non era vestito in tuta mimetica, ma aveva comunque pantaloni e la maglietta con i colori militari, e pure un berretto – raccontano i bidelli -. Con sé aveva una custodia, poteva essere quella di una pianola o di un altro strumento". Queste le prime testimonianze raccolte dal Bresciaoggi rispetto al ragazzo di Desenzano che si è presentato a scuola armato di un fucile da caccia. Secondo alcuni testimoni in palestra il ragazzo si sarebbe fermato, avrebbe aperto la sua custodia e avrebbe cominciato a preparare il fucile, ma le versioni si fanno contrastanti tra chi dice che ce l’aveva in mano e chi no. "Ci siamo un po’ spaventati, è chiaro – racconta la 18enne Francesca al quotidiano-: hanno fatto suonare l’allarme, ci hanno fatti uscire tutti in cortile. Poco dopo sono arrivati i carabinieri, hanno chiuso tutte le porte e tutte le uscite. "C’è un ragazzo con un fucile", ci hanno detto, e "il fucile è carico"». C’è chi invece pensa ad uno scherzo o addirittura che fosse un fucile giocattolo. Del ragazzo per ora si sa solo che frequenta la seconda, dopo essere stato bocciato lo scorso anno. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI