Imu, scadenze e sospensioni per la rata di giugno 2013

0
Bsnews whatsapp

Il comune di Brescia dà indicazioni riguardo alle aliquote e detrazioni dell’Imu, rata giugno 2013. Specifica che in base al decreto legge del 21 maggio 2013 n. 54, il versamento IMU è sospeso nei seguenti casi: abitazione principale e relative pertinenze* (compresi gli anziani e disabili che abbiano trasferito la residenza in casa di cura o di riposo ed assegnatari della ex casa coniugale), per le categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e A/7; unità immobiliari adibite ad abitazione principale e pertinenze* dei soci assegnatari delle cooperative edilizie a proprietà indivisa e degli assegnatari degli alloggi dell’ALER; terreni agricoli e fabbricati rurali ad uso strumentale. Si ricorda che, in caso di mancata adozione della riforma della disciplina dell’imposizione fiscale del patrimonio immobiliare entro il 31 agosto 2013, il versamento della prima rata IMU relativamente agli immobili oggetto di sospensione, è fissato al 16 settembre 2013.

Inoltre per chi deve versare la base imponibile è ridotta del 50 per cento: per i fabbricati di interesse storico artistico e per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati per ragioni non superabili con interventi di manutenzione. Per aver diritto alla riduzione è necessario presentare l’istanza al Settore Tributi del Comune allegando idonea documentazione alla domanda.

Dovranno invece pagare l’Imu tutti i soggetti che non rientrano nelle categorie suddette: entro il 17 giugno 2013 è previsto un acconto pari al 50% dell’imposta dovuta. Nel caso di omesso o insufficiente pagamento entro i termini sopra indicati, i contribuenti potranno regolarizzare la propria posizione (entro il termine di presentazione della dichiarazione IMU per l’anno 2013, cioè il 30 giugno 2014) utilizzando l’istituto del ravvedimento operoso applicando all’imposta dovuta le sanzioni e gli interessi previsti dalla legge. Si rammenta, inoltre, che fino all’1.7.2013 è possibile la regolarizzazione di eventuali omissioni di versamento relative all’anno d’imposta 2012. L’ufficio è a disposizione del contribuente, esclusivamente previo appuntamento (v. ultimo paragrafo), per le consulenze riguardanti il calcolo dell’imposta, purché l’interessato si presenti allo sportello munito di visura catastale o di atto di compravendita (rogito notarile). Il versamento dell’imposta è effettuato mediante modello F24 disponibile presso banche, Equitalia ed uffici postali  e non comporta il pagamento di alcuna commissione per il contribuente.  Con il mod. F24 possono essere compensati eventuali crediti del contribuente relativi ad altri tributi erariali, locali ed a contributi previdenziali ed assicurativi che, in questo modo, sono utilizzati per il pagamento dell’IMU fino al suo azzeramento.

Per prenotare l’appuntamento relativo alla consulenza sul calcolo IMU occorre telefonare al numero 030/297.7662 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 oppure collegandosi al sito www.comune.brescia.it/servizionline

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI