Radio Onda d’Urto 2013: 18 giorni di musica, dibattiti e divertimento

0

Una XXII Festa, quella 2013 di Radio Onda d’Urto (14 – 31 agosto 2013, via Serenissima a Brescia, accanto al capolinea Buffalora della metropolitana) che punta a superare tutte le passate, e affollatissime, edizioni. Gli oltre 100mila frequentatrici e frequentatori della festa dell’emittente antagonista bresciana, ed il migliaio di volontarie e volontari, da sempre anima della "Festa", potranno contare quest’anno su un programma di grande respiro internazionale, con il meglio dei circuiti musicali alternativi, senza dimenticare dibattiti, stand enogastronomici, la Tenda Blu, i dj set del Patchanka e tutto quello che, una volta all’anno, trasforma l’area solitamente deserta di via Serenissima in un happening politico, musicale, artistico e sociale con pochi paragoni in Italia.

In una fase dove la crisi la fa sempre più da padrone, con numerosi festival in giro per l’Italia che chiudono i battenti, la Festa di Radio Onda d’Urto non si ferma. Anzi rilancia: un’area – quella del palco principale – ubicata diversamente e più grande, la nuova Tenda Blu,  i dj set al Patchanka, il folk, reggae e rock acustico allo Stand Migranti, l’enoteca… e ancora: una rivisitazione della disposizione degli stands e delle bancarelle, la conferma dei giochi gonfiabili per bambini e della libreria con le sue presentazioni di libri e fumetti, l’aggiunta di uno stand con birra artigianale, fuori dalle logiche "major".

Il tutto alleggerendo ulteriormente il prezzo medio delle sottoscrizioni all’ingresso (per 11 serate su 18 l’ ingresso sarà gratuito nella fascia oraria dalle 19 alle 20, e dopo mezzanotte), e nel contempo puntando più in alto con concerti di respiro internazionale proposti a prezzi decisamente più bassi del tanto celebrato "mercato".
 

PROGRAMMA – In attesa di definire, nelle prossime settimane, i dibattiti politici, le presentazioni di libri, gli spettacolo per bambini e tanto altro ancora, il programma del palco principale è stato chiuso agli inizi di giugno.

Quest’anno, su tutte spicca una data: il 29 agosto, con gli spagnoli SKA – P (unica data Nord Italia), reduci dal sold out da 11mila paganti a Milano questa primavera, che sbarcheranno a Brescia con il tour del cd "99%". Rock, ska, punk, folk, voglia di ballare, cantare, pensare e tanto altro ancora: gli Ska – P, da Vallekas (quartiere operaio di Madrid), sono probabilmente la band "alternativa" più famosa e amata al mondo. Solo per quella sera, è già possibile acquistare le prevendite (massimo 5 a testa) negli studi di Radio Onda d’Urto, in via Luzzago, 2/b. Costo: 15 euro a tagliando. In prevendita andrà comunque un numero limitato di posti: un’opzione pensata per favorire i tradizionali fruitori della Festa. Sarà comunque possibile tranquillamente entrare il giorno del concerto (apertura cancelli ore 17). Alla porta il costo sarà di 20 euro. Per maggiori info sul gruppo:  29 agosto SKA – P            per le PREVENDITE CLICCA QUI)

Oltre agli Ska – P, almeno altre cinque date testimoniano la caratura internazionale della XXII Festa. Il 15 agosto, sul palco principale un grande festival Punk, che si concluderà con due concerti da "peso massimo": gli STRUNG OUT, nume tutelare dell’hardcore californiano, in pista dal 1990. A chiudere, invece, il meglio del punk anni ’90: dopo il concerto record dei NOFX, ora sul palco arriveranno gli storici PENNYWISE, nella prima tournèe dopo il ritorno del cantante originale, Jim Lindberg, per festeggiare al meglio i 25 anni di attività del gruppo di Hermosa Beach. Info aggiuntive:15 agosto PENNYWISE + STRUNG OUT

Nemmeno il tempo di rifiatare e il 16 agosto spazio, per la seconda volta negli ultimi anni, al gruppo rock made in Usa più amato degli ultimi tempi: scoperti da Bruce "The Boss" Springsteen, a cui hanno aperto più volte i concerti, dal New Jersey tocca ai GASLIGHT ANTHEM, con il tour mondiale (unica data italiana) del disco "Handwritten", un  grande successo in mezzo mondo con il singolo "45" anche grazie alla mano del produttore Brendan O’Brien, storico riferimento di musicisti del calibro di Bruce Springsteen, Pearl Jam e AC / DC.Info aggiuntive: 16 agosto – GASLIGHT ANTHEM

Il 18 agosto, ancora dagli Usa, ma con nei piedi e nella testa forte il profumo dell’Irlanda, della sua storia, delle sue lotte e delle sue passioni: a Brescia per la prima volta arriva il principale gruppo al mondo di musica irish, rivisitata in chiave rock. Un mix in cui è impossibile non ballare, cantare e pensare. Loro sono i FLOGGING MOLLY, per un’altra data da "sold out" quasi annunciato. In un periodo in cui l’intero sistema economico mondiale vacilla più che mai, la band propone in tour l’ultima fatica discografica "Speed Of Darkness". “Un disco che non abbiamo deciso di fare, ma che abbiamo dovuto scrivere”: sono le parole di Dave King, frontman del gruppo di Los Angeles, che descrive perfettamente i temi portanti del disco, maturo e travolgente.Ulteriori info: 18 agosto FLOGGING MOLLY

Il 21 agosto torna invece una della sonorità storiche della Festa, il dolce levare jamaicano del reggae. Sul palco il figlio più artisticamente riuscito, ed evoluto, di Bob Marley: JULIAN MARLEY. Da sempre più portato al live che ai dischi, Marley metterà in scena il meglio della sua produzione, partendo dall’ultimo lavoro, “Awake”, del 2009, premiato l’anno successivo con il prestigioso riconoscimento di “Miglior album mondiale″ agli ”International Reggae and World Music Awards (IRAWMA)” negli Usa. 21 agosto JULIAN MARLEY

Infine, la quinta data di "peso" porterà sul palco, per la prima volta alla Festa di Radio Onda d’Urto, le sonorità più dure ed arrabbiate con il gruppo capostipite del grind, del core e del metal: "fast and furious", dall’Inghilterra, sbarcheranno in via Serenissima i NAPALM DEATH, band seminale del genere, in pista dagli anni ’80, che nel 2012 hanno pubblicato UTILITARIAN, che condensa e sublima le sperimentazioni degli anni precedenti. 22 agosto NAPALM DEATH

Tutto qui? Ovviamente no. Ogni sera, la Festa offrirà sul palco principale un concerto diverso e a suo modo unico. Sul fronte italiano, il meglio dell’ultima annata indipendente. Su quello internazionale: "chicche" e sorprese da non perdere.

 In rapida successione. L’apertura, il 14 agosto, sarà affidata ad una sorta di festa popolare, con le percussioni dei bresciani APPEL e a seguire il concerto di ENRICO CAPUANO e la sua TAMURRIATA ROCK: il capostipite del folk italiano, reduce dalla tournè in Canada, Usa ed Europa (da cui ha tratto l’ultimo live, del 2013) oltre che dal "concertone" confederale del 1 Maggio, dove è un ospite ormai fisso da anni.

Il 17 agosto, da Roma, il rock’n’roll, con derivazioni glam tra anni Sessanta e Settanta, con nelle narici l’odore dei campetti da calcio di periferia e la gelatina del rockabilly, dei GIUDA, nati dalle ceneri dei disciolti e venerati "Taxi". Info:17 agosto GIUDA .

Il 19 agosto spazio al cantautorato Usa di grande qualità e innovazione: ammirato da Eddie Vedder, dei Pearl Jam, per le sue sonorità à la "Into the wild", arriva il songwriter CHUCK RAGAN. Oltre che cantante "hard" degli Hot Music Water, Ragan è un raffinato e apprezzato cantautore. Lo dimostrano le collaborazioni dell’ultimo lavoro, "Covering ground", ambizioso tentativo di mettere su disco lo stesso afflato di un libro storico come “On The Road” di Jack Kerouac: nel cd partecipano artisti che vanno da Brian Fallon dei Gaslight Anthem a Frank Turner, da Rick Steff dei Lucero a Audra Mae, fino a Christopher Thorn dei Blind Melon, che ha anche prodotto e mixato questo progetto. Info aggiuntive: 19 agosto CHUCK RAGAN

Il 20 agosto spazio invece alla scena indipendente italiana, con il concerto dei MINISTRI, reduci da un lungo e affollato tour che segue il cd "Per un passato migliore". Info aggiuntive:20 agosto I MINISTRI

Il 23 agosto la Festa della Radio unisce il meglio del nuovo e "vecchio" new wave italico: sul palco la doppietta con i sorprendenti MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO, gruppo abruzzese citato a livello nazionale per aver organizzato all’ultimo 1°Maggio romano una ‘messa’ fai-da-te sul palco mostrando un preservativo al posto dell’ostia, ma soprattutto rivelazione indipendente dell’anno, sospesa tra Teatro degli Orrori e Cccp, con il cd "Auff". Subito dopo, un grande giovane-vecchio gruppo: tornano, graditi e attesi ospiti, gli OFFLAGA DISCO PAX con il cd "Gioco di società" (2012), che segue gli acclamati "Socialismo tascabile" e "Bachelite". Una curiosità bresciana: il nome del gruppo reggiano deriva da un episodio legato al cantante Max Collini, il quale, persosi nella nostra bassa in una sera dell’anno 2000, mentre andava ad un concerto ad Orzinuovi, passando per Offlaga rimase tanto colpito dal nome del luogo da proporlo poi agli altri membri della band (Enrico Fontanelli e Daniele Carretti) tre anni dopo.

Il 24 agosto ancora musica italiana di spessore con I TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI, che hanno aperto il concerto milanese di Jovanotti a San Siro. I TARM saranno a Brescia per il tour del settimo lavoro:  “Nel giardino dei fantasmi”. A questo album, che alterna rock, pop e sprazzi di folk, blues, musica etnica e afro beat, hanno preso parte Andrea Maglia (che accompagnerà il gruppo anche dal vivo) Giulio Frausin (The Sleeping Tree, Mellow Mood) e un gruppo vocale, I Fantasmi. Info aggiuntive:24 agosto TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI

Il 25 agosto invece un super evento hip hop, genere da qualche anno entrato in pianta stabile nel roster del palco principale della Festa: sul palco il meglio del mondo  alternativo delle rime per "l’HIP HOP EVENT 2013". In un colpo solo, si alterneranno ben otto Mcs e due Djs.A confrontarsi gli artisti di due delle “scuderie” più quotate nel mondo hip hop italiano, per un evento unico nel suo genere, per la prima volta sul palco proprio a Radio Onda d’Urto: Blue Nox da un lato e Unlimited Struggle dall’altro. Per la Blue Nox ci saranno: Ghemon,Kiave,Mecna, Hyst,Macro Marco. Per la Unlimited Struggle, invece: Stokka & Madbuddy, Mistaman, Frank Siciliano e Dj Shocca. Info aggiuntive : 25 agosto hip hop event BLUE NOX & UNLIMITED STRUGGLE

Dall’hip hop al reggae, dal 25 al 26 agosto: dopo le sonorità più classiche di Julian Marley, spazio invece ai nuovi suoni dalla Jamaica, più vicini alla dance hall che al roots targato Marley: la doppietta jamaicana vedrà cantare, e ballare, TURBULENCE e WARRIOR KING. Info aggiuntive:26 agosto TURBULENCE & WARRIOR KING

Il 27 agosto un gradito ritorno da ballare: il top dell’elettronica italiana, firmata, con il concerto del MOTEL CONNECTION, il gruppo nato a Torino nel gennaio 2000 grazie all’incontro tra Samuel (voce dei Subsonica), Pisti e Pierfunk.A Brescia i Motel Connection presenteranno il sesto disco della band electro, “Vivace”, dodici tracce uscite nella primavera 2013. Ulteriori info: 27 agosto MOTEL CONNECTION. Il concerto sarà dedicata a Giulia Minola, 21enne frequentatrice e amica della Festa scomparsa nel luglio 2012 durante la "Love Parade" di Duisburg.

Il 28 agosto, invece, doppietta di teatro, tra denuncia, reading musicale e tanto altro ancora: sul palco salirà prima Massimo Zaccaria, teatrante pugliese, che metterà in scena LA CISTERNA, il monologo di Salvatore Arena finalista al Premio Scenario per Ustica, da un episodio di cronaca legato alla morte sul lavoro di alcuni operai a Molfetta nel marzo del 2008 (pochi mesi dopo la Thyssen). A seguire, un nome che non ha bisogno di presentazioni: Wu Ming 2, del collettivo di scrittori bolognesi Wu Ming, terrà il reading tratto dal libro "RAZZA PARTIGIANA", con la storia del partigiano di origine somale Giorgio Marincola. A musicare il tutto, Egle Sommacal e Stefano Pilia dei Massimo Volume e da Paul Pieretto e Federico Oppi dei Settlefish e A Classic Education.

L’ultimo venerdì, 30 agosto, ancora l’hip hop, con i navigati e acclamati GOOD OLD BOYS, unione di numi tutelari del genere italiano: Kaos e Colle der Fomento.Ulteriori info: 30 agosto GOOD OLD BOYS. Il concerto sarà dedicato a Giulia Salvi, "Militant G", compagna  30enne del Magazzino 47 e volontaria storica della Festa di Radio Onda d’Urto, che ha deciso di lasciarsi lo scorso agosto.

A chiudere, il 31 agosto, una festa nella festa: il concerto, spettacolo, happening con i beniamini di casa, i milanesi PUNKREAS, la storia del punk italiano (e della Festa di Radio Onda d’Urto), ancora in tour con l’album "Noblesse Oblige".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Caspita, non vedo l’ ora che inizi! Oltre al cartello particolarmente interessante si potranno vendere in assoluta tranquillità anche tanta coca&fumo per la Bs bene!

  2. Coca e fumo li puoi vedere ogni giorno in tutta la città, a scuola, nelle discoteche, negli oratori, stadio ecc Se il tuo commento voleva essere sarcastico e spiritoso non hai proprio nulla della festa

  3. Una festa grandiosa, quest’anno più del solito (ska-p…cioè capiamoci!), soldi per le ferie non ce ne sono.

    lago di garda & festa della radio!

  4. 100.000 partecipanti a circa 50,00 euro (MEDIAMENTE sui 18 giorni) ciascuno = 5.000.000,00 TUTTA SOTTOSCRIZIONE a radio onda d’ urto ????????? O sono sempre i copmmercianti che non fanno gli SCONTRINI !!!!!!! Ma questi chi li và a controllare ????

  5. 5 milioni di euro???Forse tu spenderai 50 euro a sera, tra piazza Arnaldo e la "movida"…la gente normale no!
    w la festa di radio onda d’urto!

  6. come ogni primavera parte immancabile la crociata contro la festa!!!
    personalme nte ci son stato poche volte e mi son sempre divertito. è molto cambiata rispetto a 10 anni fa, ma i concerti che propone sono sempre di gran livello.

LEAVE A REPLY