Ludopatia, 41enne malato di gioco si toglie la vita a Gussago

0
Bsnews whatsapp

La ludopatia è un problema sempre più grave: un fenomeno allarmante che miete vittime. Una di queste ha compiuto un gesto estremo proprio questa mattina, giovedì 13 giugno: un 41enne si è ucciso all’interno dell’azienda dove lavorava, a Gussago, in via Mandolossa. L’hanno ritrovato i colleghi, scrive il Giornale di Brescia, e ora i Carabinieri stanno cercando di fare luce sulla vita dell’uomo e sulla sua dipendenza da gioco.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI