Del Bono apre al nuovo carcere, ma solo se realizzato con fondi statali

0

Una situazione molto grave, ai limiti, forse oltre, dull’umano. Il grido d’allarme lanciato dal consigliere regionale Gianantonio Girelli e dal consigliere comunale Giuseppe Ungari a margine della visita al carcere di Canton Mombello (leggi la notizia) viene condiviso anche dal neo primo cittadino di Brescia Emilio Del Bono che per la prima volta da quando è stato eletto parla di Canton Mombello. 

Dopo il sopralluogo da parte dei due consiglieri, Del Bono nella giornata di domenica ha sentito telefonicamente il Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, che ha ben presente i problemi in cui versano le carceri bresciane ed è stata "sollecitata" dal sindaco per fare in modo che Brescia non rimanga esclusa dai finanziamenti statali per la realizzazione di nuove carceri. Sarebbe questo l’unico modo per allargare l’istituto di pena di Verziano sfruttando l’area appositamente dedicata dalla precedente amministrazione nel Pgt, per ricavare almeno 300 posti.

Il commento di Del Bono in merito all’ampliamento di Verziano: «Sono favorevolissimo, si tratta di capire se riusciamo a reperire fondi, se lo Stato riesce a farlo nel piano di edilizia penitenziaria. Il Comune da solo non è in grado di metterci le risorse necessarie».
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. sei una persona che ha una faccia per ogni occasione…vorrei che il nuovo e coerentissimo sindaco ci spiegasse come mai durante il pgt ha letteralmente attaccato e insultato la Giunta uscente per la previsione dell’area in oggetto per il nuovo carcere e adesso invece è favorevolissimo…De l bono vergognati!!!!

LEAVE A REPLY