Ondate di caldo, parte il piano dell’Asl a sostegno della cittadinanza

0
Bsnews whatsapp

Contro il caldo che sta attanagliando la città l’Asl di Brescia lancia il Piano caldo 2013 per la gestione di emergenze conseguenti ad ondate di calore. Quattro i punti chiave del piano: l´anagrafe della fragilità, la disponibilità di sistemi di previsione-allarme delle condizioni climatiche, un programma di interventi da attivare in maniera modulata a seconda dell’intensità dell’esposizione e dei gruppi di soggetti a rischio, la comunicazione istituzionale. Come scrive il Bresciaoggi accanto all’Asl sono coinvolti le amministrazioni comunali, le associazioni di volontariato, gli enti gestori dei servizi, le strutture di ricovero, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, i soggetti privati.  I Comuni potranno segnalare i soggetti per i quali è necessario il trasferimento nelle strutture per l’accoglienza temporanea e ad attivare le associazioni di volontariato per l’accompagnamento e il trasporto degli anziani. Inoltre per tutta la cittadinanza è operativo il numero verde 800-99.59.88, gestito dall’Auser, che fornisce informazioni alla popolazione e orienta verso i servizi più adeguati a risolvere problematiche legate all’emergenza caldo (il numero risponde dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, per le restanti ore la risposta viene fornita da un servizio centrale che inoltra le richieste al territorio di competenza).  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI