A2A, Del Bono e Pisapia sono d’accordo: bisogna revisionare la governance

0
Bsnews whatsapp

L’obbiettivo per il futuro di A2A, comune ad entrambi i sindaci di Brescia (Emilio Del Bono) e Milano (Giuliano Pisapia), è quello di “arrivare ad una revisione condivisa della governance”. Questo ciò che è uscito al termine dell’incontro che si è tenuto quest’oggi sul futuro della partecipata, di cui i due comuni lombardi sono azionisti con una quota complessiva del 55 per cento. Ciò che non hanno detto, invece, è in che tempi verrà revisionata la governance, ma entrambi assicurano che permetterà all’azienda di essere “più efficiente e più snella”. Il neo sindaco della Leonessa Del Bono ha voluto poi rassicurare i consiglieri di sorveglianza e di gestione indicati da Brescia in A2A. Non verranno sostituiti con lo spoil system utilizzato invece dalla precedente amministrazione per rimuovere l’ex presidente Renzo Capra e alcuni consiglieri a favore di nomi vicini all’ex sindaco Adriano Paroli, ma rimarranno al loro posto: “ Quello della brutalità di revoche che ci sono state in passato o dello spoil system in senso rozzo è un tema che non mi pongo. Non mi interessa entrare nel merito delle persone e dei nomi, oggi il tema è mettere l’azienda in condizione di correre e permettere ai comuni di avere servizi più efficienti, qualche dividendo in più e la macchina che funzioni”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI