E’ ufficiale: ecco i nomi della nuova giunta di Emilio Del Bono

0
Bsnews whatsapp

La nuova Giunta sarà presentata ufficialmente alla città lunedì pomeriggio a Santa Giulia, nel coro delle Monache. In quell’occasione verranno anche indicate le deleghe e gli indirizzi amministrativi che presiederanno il governo della città. Il sindaco Emilio Del Bono vuole anticipare ai bresciani i nomi dei nove assessori con i quali lavorerà. Della squadra fanno parte: Laura Castelletti, Marco Fenaroli, Gianluigi Fondra, Federico Manzoni, Roberta Morelli, Valter Muchetti, Paolo Panteghini, Felice Scalvini, Michela Tiboni. Di seguito alcune note biografiche dei membri della nuova Giunta.

LAURA CASTELLETTI. Nata a Brescia, ha 50 anni, è sposata e ha due figlie (Margherita 20 anni e Caterina 15 anni). Tecnico di laboratorio chimico biologico, fino al 1992 ha lavorato presso l’Istituto di Farmacologia della Facoltà di Medicina dell’Università di Brescia. Consigliere comunale dal 1991, è stata capogruppo, Presidente delle commissioni consiliari “commercio e vigilanza” e “servizi alla persona”. Rieletta consigliere comunale nel 1998 ha presieduto la commissione consiliare “Revisione dello Statuto e dei relativi Regolamenti di attuazione” . Il 23.12.1998 è stata eletta Presidente del Consiglio Comunale e rieletta il 30.06.2003 fino al termine del mandato nel marzo 2008. Nello stesso periodo è stata membro del Direttivo Nazionale della Conferenza dei Consigli Comunali. Nell’aprile 2008 è stata eletta consigliere nella lista “Laura Castelletti Sindaco” e Vice Presidente della commissione consiliare Urbanistica. Ha dato vita, con alcuni amici/amiche, all’Associazione Brescia per Passione.

MARCO FENAROLI. Ha 63 anni, da tre è pensionato e collabora nel volontariato sociale in Centro Storico. E’ stato consigliere di quartiere in Borgo Trento, consigliere comunale dal 1975 al 1984. Dirigente della Cgil di Garda e Valle Sabbia, del Sindacato Pensionati e della Camera del Lavoro di Brescia, di cui è stato Segretario Generale. Nel sindacato ha lavorato sui temi dello Stato Sociale: in particolare sul Sistema Pensionistico e sulla Sanità; ha partecipato alla costruzione della Contrattazione Sociale dei Pensionati con i Comuni bresciani. E’ stato presidente dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani). E’ stato eletto consigliere comunale nella lista “al lavoro con Brescia”.

GIANLUIGI FONDRA. Ha 56 anni, sposato con Loretta e padre di Vasco e Irene. Vive da 40 anni al villaggio Montini. E’ Tecnico Pubblicitario Professionista nonché Art Director associato TP dal 1988. Dal 2000 è docente di discipline artistiche e di computer grafica applicata presso il Centro Artigianelli di Brescia. Cresciuto nello scoutismo, ha partecipato attivamente alla nascita del Parco Castelli diventando il primo presidente della Cooperativa che l’autogestì attraverso un movimento di cittadinanza attiva. È stato fondatore del Comitato Cittadini per la Valle di Mompiano per l’acquisizione dell’Ex-Polveriera. Da presidente dei Gnàri dè Mompià ha coordinato la ristrutturazione del Rifugio nella Valle di Mompiano. È socio fondatore e presidente della “Fondazione Bobo Archetti” per la tutela ambientale partecipata.

FEDERICO MANZONI. Ha 30 anni, sposato con Elena e in attesa della primogenita, vive a Mompiano. Diplomato al liceo classico Arnaldo e laureato in Giurisprudenza all’Università di Brescia, ha conseguito il titolo di avvocato e il dottorato di ricerca in Diritto Pubblico. Dopo aver svolto esperienze professionali a Brescia presso l’Avvocatura dello Stato e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale, è funzionario giuridico presso la Regione Lombardia ed è cultore di diritto amministrativo presso l’Università di Brescia. Cresciuto nello scoutismo, presso l’Oratorio dei Padri della Pace, e poi nella Fuci, è attualmente socio del Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale e dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani. E’ Consigliere comunale dal 2003, rieletto nel 2008 e nel 2013. Nell’ultimo mandato ha fatto parte delle Commissioni “Metrobus” e “Bilancio, Tributi e Aziende Partecipate”.

ROBERTA MORELLI. Nata e residente a Brescia, è stata docente di scienze motorie e sportive nella scuola media statale “Lana -Fermi” fino allo scorso anno e si occupa da oltre 30 anni di sport. E’ stata membro dell’Assemblea del Coni regionale, della Consulta regionale dello Sport e per 19 anni presidente regionale di un Ente di Promozione Sportiva, incarico che ha lasciato lo scorso mese. Attualmente si occupa di Exsport, progetto nato all’interno di Expo 2015. E’ stata consigliere comunale in Loggia dal 1998 al 2003, impegnata nelle commissioni “Sport”, “Cultura”, “Pubblica Istruzione”, “Servizi alla Persona” e consigliere delegato al Gemellaggio con la città tedesca di Darmstadt. Dal 2003 al 2009 è stata nel Consiglio di amministrazione della Fondazione Brescia Musei. Precedentemente è stata Consigliere del Ctb – Centro teatrale Bresciano dal 1992 al 1997. Fa parte del comitato provinciale del Forum del terzo settore. E’ presidente dell’associazione Arnaldo da Brescia.

VALTER MUCHETTI. Ha 47 anni e da sempre vive a Brescia, a San Polo. Coniugato con Giovanna, è papà di due gemelle di 17 anni. Ha avuto la prima esperienza politica nella Circoscrizione Est come coordinatore della Commissione “Attività promozionali” e delegato della circoscrizione al Tavolo di Agenda 21 del Comune di Brescia. All’impegno in politica è arrivato dopo esperienze nell’associazionismo e nel volontariato nelle realtà locali. Eletto nel 2008 nelle liste del Partito Democratico, è stato membro delle commissioni “Elettorale”, “Servizi alla persona e sanità”, “Politiche della sicurezza”, “Vigilanza”, “Decentramento e partecipazione”, “Grandi impianti sportivi integrati”, “Personale”. E’ stato nominato dal Consiglio Comunale come membro dell’Osservatorio dell’Alfa Acciai.

PAOLO PANTEGHINI. Ha 47 anni, vive a Brescia ed è sposato con una figlia. Ha conseguito la maturità al Liceo Scientifico Calini e la Laurea con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Brescia. Dal 1993 è Dottore di Ricerca in Economia Politica. Iscritto all’Elenco Speciale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, dal 1995 presta servizio presso l’Università degli Studi di Brescia. Attualmente è professore ordinario di Scienza delle Finanze. Ha pubblicato articoli e monografie su argomenti di finanza pubblica. Per motivi di ricerca mantiene rapporti con istituzioni internazionali, in particolare con il CES-Ifo di Monaco di Baviera.

FELICE SCALVINI. Nato a Brescia 61 anni fa, è marito di Cinzia e papà di Francesca. Avvocato, è entrato a 23 anni nel mondo della finanza, ma a 29 anni (nel 1981) l’ha abbandonato per dedicarsi alla promozione del nascente fenomeno della cooperazione sociale, della quale è stato leader locale e nazionale, portandola al riconoscimento legislativo e a costituire la principale asse portante delle attività di welfare in tutto il Paese. Nell’ambito del mondo delle fondazioni è stato consigliere della Fondazione Cariplo, e in questa veste ha partecipato alla creazione della Fondazione della comunità bresciana (2002), di cui è vice presidente e della Fondazione Housing Sociale (2004) di cui è presidente; è presidente di Assifero, l’associazione nazionale dei soggetti della filantropia istituzionale. Sul fronte della finanza per il non profit ha promosso negli anni ’90 le costituzione di Cosis, finanziaria per lo sviluppo dell’impresa sociale, e più recentemente ha partecipato al concepimento e alla costituzione di Banca Prossima. A livello nazionale è stato tra gli ideatori e promotori del Forum del terzo settore, ed è riconosciuto come uno dei principali innovatori delle politiche sociali del Paese.

MICHELA TIBONI. Ha 42 anni, è sposata e ha tre figlie. Si è laureata in Ingegneria Civile nel 1995 all’Università degli Studi di Brescia. Nel 2000 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Urbanistica Tecnica al Politecnico di Milano. Dal 2005 è professore associato del settore scientifico disciplinare ICAR/20, Tecnica e pianificazione urbanistica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica (Dicatam) dell’Università degli Studi di Brescia. Dal 2013 è Delegato Italiano per il ministero dell’Università e della Ricerca nel Management Committee dell’Azione “People Friendly Cities in a Data Rich World”. Autrice di oltre 90 pubblicazioni scientifiche, i suoi interessi di ricerca si focalizzano principalmente sulle dinamiche di uso del suolo in relazione ai rischi ambientali, sull’uso dei Sistemi Informativi Territoriali, sulla valutazione delle previsioni di piano per una maggiore sostenibilità e sicurezza in ambito urbano e sulle tecniche e le politiche per la sicurezza stradale. Ha partecipato attivamente a diversi progetti di ricerca, sia nazionali che internazionali. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. giusto per rimanere nel tema della campagna elettorale "ADESSO SI CAMBIA" vediamo chi è Emilio Del Bono: Da DICEMBRE 1991 al 1993 consigliere comunale dal 1996 al 2008 deputato dal 2008 ad oggi consigliere comunale! TOT 22 ANNI LAURA CASTELLETTI: Consig liere comunale dal 1991 Rieletta consigliere comunale nel 1998 Rieletta nel 2003 Rieletta nel marzo 2008 ad oggi Rieletta oggi! MA SI PUO’ SAPERE DOVE E’ IL CAMBIAMENTO SE CI SONO ANCORA PERSONAGGI CHE GIRANO IN COMUNE DA ORMAI PIU’ DI 20 ANNI!

  2. E il 50% di quote rosa dov’é? Primo obiettivo mancato! Ricordiamo ancora i tempi dove la Castelletti si stracciava le vesti per il 50% di assessori donna! Alla prova dei fatti si sono dimostrati dei cialtroni!

  3. COMUNQUE LABOLANI E’ STATO UN OTTIMO ASSESSORE…… MUCHETTI SE SARA’ LUI DOVRA’ MANGIARNE DI ASFALTO PRIMA DI ARRIVARE ALLO STESSO RAPPORTO CON IL TERRITORIO!!!!

  4. Più che altro farei notare che gli ex Ds sono ufficialmente scomparsi dalla storia amministrativa di Brescia. Al posto del Bigio facciamo un mausoleo a Bragaglio e tutti gli altri

  5. gli ex diesse erano già scomparsi con l’elenco degli eletti bastava guardare le preferenze ma scasseranno come migliaia. aggiungo: i ds non si erano sciolti?

  6. serve una spinta all’economia!!! chi la darà? il tecnico pubblicitario o l’avvocato? La proffe o il proffe? il tecnico di laboratorio o il sindacalista?

  7. Tutti i commenti che qui ho letto sono frasi in libertà, frutto di assoluta irresponsabilità istituzionale e verso i tanti cittadini che attendono indicazioni chiare per la soluzione di tanti problemi. Giuseppe di Chiari

RISPONDI