Nuvolera, ancora nessuna traccia dell’uomo rimasto sepolto nella cava

0

Ancora nessuna traccia del titolare disperso e solo un muro di silenzio nella cava di Nuvolera dove mercoledì mattina una framna ha seppellito il 70enne Valerio Sgotti: intervenire è troppo pericoloso. Si è ancora in attesa del «nulla osta» pervenuto dalla Procura di Brescia, cui spetta il delicato compito di autorizzare le operazioni di messa in sicurezza dell’area interna alla cava di Nuvolera. Nonostante l’area sia stata analizzata metro per metro e 24 ore su 24 dai vigili del fuoco, i risultati sono pari a zero. Per il  piano di messa in sicurezza potrebbero servire ancora molte ore, forse giorni.

Comments

comments

LEAVE A REPLY