Moratoria centri commerciali. Rolfi (Lega): così difendiamo suolo e piccolo commercio

0
Bsnews whatsapp

“Un atto concreto, serio, reale che tutela il suolo e difende le piccole imprese commerciali, spesso a conduzione familiare, messe a dura prova in questo periodo di forte crisi economica.” Così il consigliere regionale della Lega Nord,  Fabio Rolfi commenta il via libera dell’aula del Pirellone alla moratoria per i centri commerciali.

“Una moratoria in tempi brevi e certi – continua l’esponente del Carroccio – che ci permette di scattare una fotografia precisa della situazione per poi programmare la nuova pianificazione commerciale che ci auguriamo porrà una decisa limitazione alla nascita di grandi strutture di vendita. Nel frattempo questa norma prevede nuove disposizioni concernenti la durata delle autorizzazioni che, trascorsi 3 anni dal loro rilascio, se non attivate, decadranno automaticamente. La Lega Nord fin da ora ha voluto porre una serie di paletti nell’ambito della futura programmazione, in particolare abbiamo chiesto alla Giunta di introdurre un indice specifico di saturazione oltre al quale non è più possibile realizzare centri commerciali. Vogliamo poi che venga messa la parola fine al consumo di suolo, in particolare quello agricolo, per far spazio alla grande distribuzione organizzata. Regione Lombardia dovrà inoltre vigilare in maniera decisa circa gli accordi in materia di occupazione che vengono definiti in sede di Conferenza dei Servizi ma spesso disattesi al momento dell’attivazione della struttura.” 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Allora viene bloccato anche il centro commerciale Lonati, quello cui la Giunta Paroli (PDL/LEGA) ha dato il via libera lo scorso 25 maggio, proprio il giorno prima delle elezioni comunali.
    E dire di no in quella occasione non si poteva? dov’erano i leghisti quel giorno?

  2. chissa dove erano pdl e lega….ma chissà dove erano quelli del pd mentre a roncadelle approvavano le rondinelle, l’ikea, il raddoppio dell’ikea, e dove erano sempre quelli del pd a concesio dove approvavano l’auchan ed il raddoppio di essa o quelli del pd a rezzato quando approvavano il continente…boh chissà !

  3. Comunque una cosa è certa, bisogna correre ai ripari subito!!! Basta centri commerciali che fan si che i capitali se ne vadano SOLO all’estero.
    Tutelia mo le NOSTRE imprese, le uniche che dal dopoguerra sono riuscite a risollevare l’Italia dalla crisi post-bellica.
    Tutel iamo la NOSTRA gente e i nostri giovani, invogliamoli ad aprire attività e tuteliamole. SOLO COSI l’Italia uscirà dalla crisi e NON sarà alla merce di multinazionali dedite solo al LORO GUADAGNO!!!
    Aprite gli occhi e svegliatevi, è ora di rimettere a posto le cose o sarà TROPPO TARDI…poi lamentiamoci perché i nostri figli non hanno lavoro…
    Sinistra e destra devono capire che è giunta l’ora di collaborare per il bene dell’Italia!!!

RISPONDI