La Loggia apre le porte alla città: appuntamento il primo luglio

0

Il sindaco Emilio Del Bono l’aveva promesso alla vigilia delle elezioni. Ora, subito dopo la vittoria, ha deciso di mantenere l’impegno preso con i bresciani. Così lunedì pomeriggio aprirà le porte della Loggia ai cittadini. Il 1° luglio, dopo l’insediamento del nuovo consiglio e la prima riunione di Giunta, il Palazzo comunale dalle 16 alle 18,30 sarà teatro di una serie di iniziative che puntano a farlo conoscere a tutti i bresciani, che in quell’occasione saranno ospiti d’onore. Si tratta di un gesto – non solo simbolico – che vuole dare un primo segnale di trasparenza: la decisione del sindaco di aprire le stanze del Palazzo municipale significa avvicinare concretamente la città a chi la governa. Grazie al contributo di due guide professioniste del Fai sono state organizzate alcune visite guidate (gli orari: 16 – 16,30 -17 – 17,30 – 18, senza prenotazione) che porteranno chiunque sia interessato alla scoperta dei segreti e delle molte bellezze nascoste della Loggia.

 

Quasi tutti gli ambienti saranno accessibili anche individualmente: l’ufficio del vicesindaco, la sala del Consiglio e l’ufficio del presidente del Consiglio del piano rialzato; lo studio del sindaco, quello del capo di Gabinetto, la sala Giunta, l’ufficio della segreteria e il salone Vanvitelliano al piano nobile; la sala dei Giudici, recentemente restaurata, al secondo piano. Quest’ultima è l’unica stanza in cui si potrà entrare solo con la guida, perché negli altri ambienti i bresciani si potranno muovere liberamente anche senza seguire l’itinerario proposto dal Fai. Il sindaco Emilio Del Bono – che ha fortemente voluto l’iniziativa – sarà presente tutto il pomeriggio e accoglierà i visitatori. L’accesso sarà garantito anche alle persone con ridotta capacità motoria, che per organizzare la visita possono telefonare allo 030.2977237.

L’appuntamento prevede anche alcuni concerti affidati ai giovani del liceo musicale Veronica Gambara di Brescia, coordinati dalla professoressa Claudia Franceschini.

Gli arpisti Paolo Pellegrini e Chiara Bonardi, allievi della professoressa Cristina Ghidotti, proporranno brani di Naderman, Schuecker, Parish Alvars. Mentre Elia Beffa, Paolo Pellegrini, Lorenzo Piccinotti e Chiara Scalfi, giovani clarinettisti allievi della professoressa Mariagrazia Panuccio, suoneranno brani di Gershwin e De Haan. Infine i chitarristi Nicolas Pistida e Alessandro Treccani, allievi del professor Alessandro Bono, si cimenteranno in brani di Villa Lobos, York, Tarrega e Giuliani.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Un po’ di marketing ci vuole, ma trasparenza significa ben altro. A partire da come si comunicherà ai cittadini ogni euro di denaro pubblico, da come si lavora nelle comissioni e da come o dove si provvederà a recuperare i circa 30 milioni di euro che servono alla sostenibilità finanziaria già da qui a fine 2013. Aspettiamo fiduciosi.

  2. BENISSIMO !!!! CHI BENE INCOMINCIA E’ A META’ DELL’OPERA:BUON LAVORO A TUTTO IL CONSIGLIO COMUNALE E UN FORTE AUSPICIO DI PARTECIPAZIONE A TUTTI I CITTADINI.

LEAVE A REPLY