Cogeme, approvato il bilancio 2012. Utile a 2,5 milioni

0
Bsnews whatsapp

È stato approvato negli scorsi giorni dall’Assemblea degli Azionisti il bilancio 2012 di Cogeme Spa. Utile oltre i 2,5 mln €, dividendi ai Comuni per 1 mln €. Il bilancio (approvato dall’Assemblea dei Soci col voto favorevole del 92,96% dei presenti, pari al 72,39% del capitale sociale) evidenzia un utile di 2.640.715 €, mentre i ricavi consolidati sono pari 49.054.256 €, con un reddito operativo di 1.038.647 € e un risultato della gestione delle partecipazioni di 3.090.437 €. L’Assemblea ha quindi deliberato di destinare l’utile di esercizio come segue: 1 milione a dividendi, 91mila euro alla Fondazione Cogeme Onlus e 1 milione 549mila euro a riserve. I FATTI PRINCIPALI DEL 2012 Sono stati diversi gli elementi di particolare rilevanza dell’esercizio 2012, e che hanno riguardato sia iniziative industriali che di riorganizzazione interna.

• Si è resa pienamente operativa la società controllata al 100% Cogeme Servizi Territoriali Locali S.r.l. che si occupa di gestione calore per più di 400 centrali termiche (palestre, scuole, uffici pubblici, impianti sportivi, ecc.) oltre che di progettazione e gestione di impianti fotovoltaici e/o solari termici e di illuminazione pubblica; a Cogeme STL è affidata infine la gestione dell’impianto di teleriscaldamento nel comune di Castegnato (BS);

• È stata avviata la gestione del cimitero di San Giovanni Lupatoto, centro di circa 24.000 abitanti in provincia di Verona;

• Sono stati effettuati rilevanti investimenti di recupero ambientale e gestione post chiusura delle discariche di Provaglio, Castrezzato e Rovato, per circa 3 milioni di euro;

In termini di potenza installata, Cogeme nel corso del 2012 ha gestito 3.323,27 kW, per una produzione totale pari 4.866.778 kWh elettrici, evitando l’emissione di circa 2 milioni kg/anno di CO2 corrispondenti. Il Servizio Idrico Integrato, infine, ha visto 29 milioni di mc depurati; 50 km lineari di reti posate; 43 milioni di mc di acqua emunta e 32 milioni di euro di investimenti in strutture e reti.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DARIO FOGAZZI

Il Presidente di Cogeme Spa Dario Fogazzi, commentando i dati del Bilancio d’esercizio 2012 ha sottolineato come “pur in un contesto complesso, di continua evoluzione normativa, con una crisi economica che non ha dato nel corso del 2012 segni significativi di regressione e con un costo dell’energia in crescita, Cogeme Spa garantisce elementi positivi ai propri azionisti, ovvero i Comuni soci. Significativo è stato l’impegno per una riduzione dei costi di funzionamento della Società (oltre alla riduzione dei compensi degli organi sociali già decisa dall’Assemblea dei Soci del giugno 2012); si è proceduto, ad esempio, ad una riduzione del 38% di sponsorizzazioni e liberalità. Da un lato, quindi, vi è un utile di esercizio che segnala una gestione aziendale improntata alla riduzione dei costi e all’efficienza, con la conferma allo stesso tempo dell’impegno su settori di prossimità come i servizi di gestione calore dei plessi pubblici, o il servizio idrico integrato attraverso la controllata AOB2; dall’altro, un dividendo finale ai Comuni di 1 milione di euro. È stata poi confermata – ha proseguito Fogazzi – una significativa dotazione a Fondazione Cogeme Onlus per le sue attività, con una cifra di poco superiore ai 91.000 euro”.

“L’impegno di Cogeme – è l’intendimento espresso infine dal Presidente Fogazzi – rimane quello di consolidare ed ampliare le relazioni col proprio perimetro territoriale di riferimento. Confermando pienamente, anche attraverso l’impegno fattivo in Linea Group Holding, che dallo scorso febbraio vede Presidente Alessandro Conter, il proprio essere “Società dei Comuni”, al servizio delle comunità, delle Amministrazioni locali e dei cittadini dell’Ovest bresciano, della Franciacorta, della Valle dell’Oglio, della Bassa bergamasca.”

Cogeme Spa è una delle prime Società per azioni dei Comuni in Italia. Le quote azionarie sono totalmente detenute da 69 Amministrazioni locali delle province di Brescia e Bergamo. Nata nel 1970 come COmpagnia GEnerale MEtano, con l’obiettivo di metanizzare la Franciacorta, negli anni successivi delinea sempre meglio la propria connotazione di “Società dei Comuni”, quale efficace strumento di gestione dei servizi da parte degli Enti locali che consente economie di scala, tecnologie e qualità dei servizi che essi da soli non si possono permettere. Ha costituito nel 2006, con le aziende municipali di Cremona (Aem), Crema (SCS/SCRP), Pavia (Asm) e Lodi (Astem), Linea Group Holding.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI