MetroBs modello nel mondo, una delegazione di New York arriva in città

    0

    Il managements di Brescia Mobilità e MetroBrescia hanno accolto l’arch. Michel, Chief Architect responsabile dei “mega projects systems” , i progetti di prolungamento della metropolitana di New York : Second Avenue subway, Fulton Center, East Side Access ecc.

    Colpita positivamente dalle immagini e dalla storia della metropolitana di Brescia, l’arch. Michel ha organizzato un viaggio in Italia per conoscere personalmente l’opera inaugurata lo scorso 2 marzo. 

    La delegazione newyorchese dopo un momento di confronto e approfondimento tecnico dove sono state messe a disposizione le esperienze statunitensi e confrontate con le scelte innovative fatte nella costruzione della nostra infrastruttura, è stata  accompagnata per la visita al Posto Centrale Operativo, alle strutture di servizio del Deposito di S.Eufemia e in un breve viaggio in treno così da poter visitare alcune stazioni. 

    Ha raccolto con favore le suggestioni suggerite dalla originalità della progettazione e dalla luminosità naturale delle stazioni, dal confort dei treni e dal sistema di integrazione con altre politiche di mobilità come il bike sharing.

    Ricordiamo che la metropolitana cittadina, inaugurata circa tre mesi fa, conta di 17 stazioni, di cui 8 in galleria, 5 in trincea, 2 a raso e 2 in viadotto sopraelevato. La caratteristica del sistema driverless è quella di controllare la metro solo attraverso un sistema centrale, il PCO (posto centrale operativo), che consente di supervisionare durante l’arco dell’intero servizio il funzionamento dei convogli, garantendo ai viaggiatori un’assistenza costante e puntuale.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY