expoZOOne: l’arte contemporanea al MusicalZoo Festival

0

ExpoZOOne, come il nome suggerisce, è un percorso espositivo nel contesto di Musical Zoo Festival (Castello di Brescia 25-28 luglio) finalizzato a far dialogare l’arte contemporanea, nelle sue diverse declinazioni (video,installazioni, performance) con la musica di alto livello proposta dal Festival. expoZOOne è un progetto e un percorso site-specific, un’area dedicata alle performance ed installazioni, aperta per l’intera durata della manifestazione in zona Cannoniera e lungo il percorso che porta alla Fossa Viscontea. Gli artisti coinvolti da Manuele Pedretti e Flavio Gilberti, curatori di questa edizione, hanno individuato e scelto uno spazio in cui intervenire, ritenendolo particolarmente adatto per la loro ricerca e hanno poi ideato un allestimento e opere volti a dialogare con l’atmosfera e gli appuntamenti musicali del Festival.

Il percorso di expoZOOne alterna momenti performativi della durata di una sera a installazioni permanenti per l’intera durata del Festival, coerentemente con il principio di proporre al pubblico appuntamenti sempre diversi ma anche una cornice perenne di grande fascino.

Nell’area della Cannoniera, in permanenza ci sono le installazione 136 di Flavio Gilberti (un progetto volto a indagare la relazione tra la “nuvola”, il cloud, che in ogni momento e in ogni luogo incombe sopra l’umanità, e la presenza dello spettatore, singolo individuo ma anche potenziale attore di cambiamento) e il trailer video dell’opera teatrale "L’ultimo nastro di Krapp" di Samuel Beckett, per la Regia di Paola Cavalli, con Alfredo Masi. Nel grande prato che porta alla Torre Viscontea è allestito in permanenza il progetto SHANTY TOWN: una mostra-installazione che indaga le nuove dimensioni della decrescita, del degrado urbano, dell’esternalizzazione del lavoro e del riuso creativo, prodotta dal Link Art Center per il festival Musical Zoo. Sulla struttura architettonica disegnata da Gabriele Falconi e realizzata con materiali di riciclo, si innesteranno i lavori di Filippo Minelli con il suo lavoro "Reality" e del collettivo IOCOSE con il progetto "2A Crowded Apocalypse". SHANTY TOWN inoltre ospiterà il progetto ApeCamper, realizzato da Davide Bignami su Ape Piaggio 50 e acquisito nel 2007 dal Museo dell’Assurdo di Castelvetro di Modena, che si trasformerà in un "baretto" nomade e servirà solo caipirinhe! Parte del ricavato andrà al finanziamento del progetto "Elogio della lentezza".

Nella serata di giovedì 25 luglio si terrà inoltre la performance canora di Silvia Sique Dallera, mentre nella serata di venerdì 26 luglio quella della VOADORA Orquestra, brass band brasiliana. Altri eventi temporanei proposti al pubblico saranno: nella serata di venerdì 26 luglio alle 19.30, l’aperitivo con RADIOBICI, un tandem multimediale che trasmette su diverse piattaforme. Seguirà il video-racconto del progetto di cooperazione internazionale "Brescia per Mozambico" promosso da 5 O.N.G. bresciane; la performance sonora di FU-NI "Mural". Nella serata del 27 imperdibile il beatbox performance di Lil Klips, giovanissimo protagonista della scena musicale contemporanea, mentre nella giornata di domenica 28 luglio il pubblico potrà partecipare al Laboratorio proposto dal gruppo FU-NI, rivolto a musicisti adulti di ogni estrazione musicale, che abbiano una conoscenza base del proprio suono-strumento (voce compresa), del ritmo, della melodia e dell’armonia.

Comments

comments

LEAVE A REPLY