Schiacciato dalla sua moto, muore il pilota bresciano Maurizio Zucchetti

0
Bsnews whatsapp

A una settimana dall’incidente che è costato la vita ad Andrea Mamé, il pilota camuno, imprenditore e presidente dell’autodromo di Franciacorta (leggi la notizia), la nostra provincia piange un altro grande sportivo appassionato di motori. E’ morto ieri durante il motorally di San Severino Marche, gara valida per il campionato italiano, Maurizio Zucchetti, pilota 52enne residente da alcuni anni ad Erbusco ma originario di Rovato, dove lavorava nell’azienda di famiglia.

Rallysta espertissimo, ha girato parecchio le strade sterrate di mezzo mondo, negli ultimi anni Zucchetti aveva diminuito il suo impegno nel mondo delle corse per stare più vicino alla figlioletta, nata dalla relazione con la moglie Giulia. Nelle Marche ci è andato per gareggiare ma anche per far fare un po’ di vacanza al mare proprio alla famiglia. Invece dopo la prima prova speciale della gara, sulla distanza di 23 chilometri, mentre i piloti si stavano trasferendo alla partenza della seconda, la moto di Zucchetti si è arenata in un canalone di terriccio in salita. Faticando per estrarla dal pantano, la moto si è ribaltata investendo in pieno Zucchetti, uccidendolo sul colpo. Inutili i primi soccorsi prestati, sia da un medico-pilota che seguiva Zucchetti che dai medici ufficiali della gara.

La corsa è stata immediatamente sospesa, i piloti sono tornati ai loro paddock e sulla giornata è scesa una cappa di dolore. Come quello che stanno provando i familiari e gli amici di Maurizio, a Rovato ed Erbusco.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI