Campione del Garda, 300 immobili sequestrati e oltre 20 indagati

0

Dopo un’indagine accurata di mesi, riguardante i reati di abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva, la Guardia di Finanza di Brescia sta sequestrando 300 unità immobiliari nell’area dell’Università della Vela a Campione del Garda. Gli immobili sarebbero stati costruiti dal 2005 a seguito dell’approvazione da parte del Comune di Tremosine di un piano di iniziativa pubblica che, nonostante apparentemente perseguisse obiettivi di conservazione e risanamento, avrebbe celato una ristrutturazione urbanistica con radicali modifiche.Tali attività edilizie, riferiscono le Fiamme Gialle in una nota, «sono state avviate e concluse in una zona gravata da numerosi vincoli di natura ambientale e paesaggistica oltre che di protezione di beni culturali. Si tratta, infatti, di un’area protetta, in prossimità di siti di interesse comunitario, che per qualsiasi "variazione" necessita della valutazione di impatto ambientale». La preoccupazione degli inquirenti è alimentata dal fatto che la zona «è risultata ad altissimo pericolo idrogeologico per la caduta di massi, soprattutto nel tratto di ubicazione del parcheggio multipiano e dell’Università della vela, ai piedi del monte Falesia», sgombrati e sottoposti a sequestro. Oltre 20 gli indagati tra professionisti, imprenditori e amministratori pubblici. La lottizzazione abusiva, scrive la Gdf, è «strettamente connessa all’abuso d’ufficio commesso dai componenti dell’Amministrazione Comunale di Tremosine e dal consulente di quest’ultima, redattore del piano urbanistico, che ha agito anche in veste di progettista privato della società proprietaria della zona, in palese conflitto di interessi».

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Lottizzazione abusiva? Vincoli di ogni genere eppure si è costruito. O la GDF ha preso un abbaglio o l’articolo è una burla…. Ma se tutto questo è vero altro che indagati! Ma tanto si sa che questa è l’ennesima burla di mezza estate per far parlare di una località bella come Tremosine. Ma vi immaginate il Sovraintendente che ha espresso parere favorevole all’intervento cosà stara pensando in questo momento? Non è meglio che la Procura e i suoi iquirenti si avvalgano di personale e consulenti preparati in materia di Urbanistica visto la figuracce fatte negli ultimi anni e la piantino dilanciare accuse spesso infondate nei confronti di bravi Amministratori e onesti cittadini che hanno acquistato casa facendo grandi sacrifici e si trovanno sbattuto sui giornali come se fossero dei mafiosi. Adesso basta generalizzare i bravi vanno lasciati in pace i disonesti vanno perseguiti. Basta sparare a caso nel mucchio questo ci fa veramente male. Le Procure rappresentino il Popolo e ne amminitino le Leggi e non in mano ai Comunisti.

  2. ma state scherzando) se la cosa fosse vera, ci vorrebbero davvero i comunisti di una volta!!!ti porto via tutto e lo do a chi ne ha bisogno!!!!

  3. E’ da sempre che sostengo che a Campione, che frequento da 30 anni, l’intervento eseguito è totalmente da pazzi. Io mio figlio a dormire all’università della vela non ce lo manderei mai, sarei un padre degenere.

  4. quanta disinformazione, non esistono nemmeno 300 immobili a campione. e chi lo conosce lo sa bene. come sa bene che il controllo c è sempre stato da parte di tutti gli organi competenti, a partire dalla soprintendenza che ha dettato i criteri di recupero. questo genere di articoli è m…a gettata in pasto agli ingenui! giornalisti vergognatevi!

  5. Conosco Campione del Garda: mi pare di capire che allora il paese e gli abitanti dovrebbero essere evacuati e portati in salvo, considerato "l’altissimo pericolo idrogeologico per la caduta di massi".

LEAVE A REPLY