In via San Faustino un tombino trasparente svela il fiume sotterraneo

0

Camminando per la città spesso ci si scorda di volgere lo sguardo in alto, non accorgendosi di quanto è bello il profilo di certi palazzi, dei monumenti, degli scorci caratteristici. Non sarebbe da meno la bellezza di quanto sta sotto terra: lo sanno bene quanti in questi anni hanno effettuato una visita grazie ai volontari dell’associazione «Brescia underground». Grazie proprio a un’idea della stessa associazione, è stato installato ieri in via San Faustino un caratteristico tombino in plexigas, trasparente, che consente di vedere il corso dei fiumi Bova e Celato.

Il tombino, sponsorizzato da Fondazione Asm-Gruppo A2A, Fondazione Dolci e Led Lenser, è stato posizionato in un punto strategico che consente di capire quanta acqua scorre sotto il suolo. E’ un po’ uno stratagemma per incuriosire i bresciani che ancora non sanno delle tante iniziative di Brescia Underground, che organizza esplorazioni guidate attraverso rogge e rivi sottoterra, partendo al partitore del Serraglio. 

Il tombino trasparente di via San Faustino potrebbe essere solo il primo di una serie. Il prossimo? Forse nei pressi della chiesa di Sant’Agata.
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY