Giustizia, Lega all’attacco: 69 giudici al tribunale fantasma di Napoli, nessuno a Brescia

0

”La Cancellieri modifichi subito la destinazione di 69 magistrati decisa dal Csm e dall’ex Guardasigilli Severino. Destinare nuove risorse dove non esiste nemmeno una struttura giudiziaria è uno scempio. Parliamo di 63 magistrati a Napoli Nord, un tribunale che non è mai stato costruito e 6 a Spoleto. La riteniamo una scelta assurda, una vera e propria presa in giro nei confronti dei cittadini e di un territorio virtuoso come Brescia". E’ questo il commento degli esponenti leghisti della Lega Nord di Brescia, Davide Caparini e Fabio Rolfi, alla notizia che nessuno dei 69 magistrati finalmente a disposizione per aumentare gli organici della giustizia italiana in cronica carenza sara’ destinato a Brescia.

 

"Siamo di fronte all’ennesima beffa consumata ai danni del Nord che produce e che ha bisogno di strutture pubbliche efficienti. Il tribunale di Brescia pur lamentando una cronica carenza di personale riesce comunque a mantenere livelli di eccellenza. Nonostante ciò negli ultimi anni è stato costantemente penalizzato – proseguono Caparini e Rolfi – a discapito del servizio destinato a cittadini e imprese. La lentezza della giustizia civile significa minore concorrenza e minore fluidità nel mercato del lavoro".

"Siamo tra le provincie più produttive d’Europa, esportiamo in tutto il mondo abbiamo infrastrutture industriali ramificate e solidissime che chiedono soltanto di poter lavorare in pace. Lo Stato ci impone una pressione fiscale da strozzinaggio, un costo del lavoro che ci succhia decine di miliardi ogni anno e in risposta ci lascia senza aiuti alle imprese e al lavoro, scegliendo di destinare risorse preziose proprio laddove spariscono in sacche d’illegalità e clientelismo. Invece di penalizzare una delle province più produttive lasciandola senza giustizia, il ministro Severino pensi a riformare seriamente la giustizia. Il tempo medio stimato per la conclusione di un procedimento nei tre gradi di giudizio è di 788 giorni. Con un minimo di 368 in Svizzera e un massimo di quasi 8 anni in Italia, lo certifica anche l’Ocse sottolineando – concludono Caparini e Rolfi – che questo accade nonostante si tratti di due Paesi, che destinano al sistema giudiziario la stessa quota di Pil, lo 0,2%”.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Meglio : meno giudici meno problemi per il vostri amici Silvio, Roberto ( Formigoni ) e tanti altri con i quali avete governato – e assolto – per quasi vent’anni

LEAVE A REPLY