“Dopo le leggi ad personam, un governo ad personam”: Libertà e Giustizia in presidio

0
Bsnews whatsapp

Con una nota il gruppo Libertà&Giustizia di Brescia annuncia l’organizzazione di una manifestazione di protesta in programma per venrdì 19 luglio alle 18 in Largo Formentone e intitolata “Dopo le leggi ad personam un governo ad personam”.

DI SEGUITO IL TESTO DELLA NOTA E LE RAGIONI DELLA PROTESTA:

La Corte di Cassazione fissa un’udienza penale in tempo utile e necessario per impedire la prescrizione dei reati. Fa il suo dovere, punto e basta. Ma siccome l’imputato è Berlusconi, il Parlamento sospende i lavori di Camera e Senato. Mai visto in nessun paese normale. Conflitto di poteri per gli interessi privati di un imputato già condannato in due gradi di giudizio. Vilipendio delle più elementari regole istituzionali. A tutto ciò si aggiunge il rozzo razzismo di Calderoli, che svolge una funzione istituzionale, e la questione dell’espulsione della moglie e della figlioletta del dissidente kazako, rispetto al quale si ripete il gioco delle tre scimmiette, non vedo, non sento, non parlo.

Dopo l’annuncio del presidio sono già arrivate le prime adesioni da parte di Sinistra Ecologia e Libertà che, sempre in una nota, spiega: “Aderiamo perché da sempre crediamo che l’indipendenza della magistratura sia un valore non negoziabile – si legge -. Ma aderiamo anche perché troviamo vergognoso che la maggioranza parlamentare abbia voluto accontentare i desideri di Berlusconi e davanti al Paese sempre più in sofferenza il Parlamento sia stato messo temporaneamente in vacanza solo perché la Corte di Cassazione ha fissato l’udienza in tempo utile per evitare la prescrizione. Accanto a ciò, anche noi chiediamo a gran voce le dimissioni di Calderoli, ormai abituato a “sparate” razziste che nulla hanno a che vedere con la statura morale che dovrebbe contraddistinguere chi ricopre il ruolo di vicepresidente del Senato, e quelle del Ministro degli Interni Alfano, perché il suo ruolo, nella vicenda dell’espulsione della moglie e della figlioletta del dissidente kazako ne dimostra la totale inadeguatezza.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI