Spiaggia d’oro, ragazzo minacciato con un punteruolo e derubato dell’iPhone da una banda di coetanei

7

Dopo i tanto discussi episodi che si sono verificati nelle scorse settimane, la Spiaggia d’Oro di Desenzano torna alla ribalta, purtroppo ancora per motivi poco piacevoli. Ieri pomeriggio intorno alle 17:30 un quindicenne mentre era in compagnia di un amico è stato circondato da una vera e propria banda composta da una ventina di coetanei, figli di immigrati di colore. Grazie alle minacce verbali, e all’intimidazione tramite un punteruolo metallico, al ragazzino è stato rubato l’i-phone.

Fortunatamente il 15enne non è stato nemmeno toccato, ma la sua famiglia appresa la notizia ha espresso molta preoccupazione. Gli episodi di vandalismo delle scorse settimane sono finiti nell’aula del Consiglio Comunale, certo quanto successo ieri non farà che accrescere il clima di tensione tra la maggioranza e l’opposizione, capitanata dalla Lega Nord, che nei gironi scorsi ha proposto l’introduzione di ronde per garantire la sicurezza di cittadini e turisti soprattutto in porssimità della Spiaggia d’Oro. Il sindaco Rosa Leso sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane, dove è riportata la notizia, dice: «Purtroppo abbiamo compreso sin troppo bene che in quella zona c’è un problema. Adesso ci saranno altre polemiche, ma pazienza: il Comune farà tutto il possibile. Stiamo disponendo, insieme a Carabinieri e Polizia di Stato, passaggi più frequenti delle pattuglie per almeno due ore nel corso della giornata, in diverse fasce orarie. Però anche mobilitando tutte le forze nostre e dei corpi dello Stato, non posso promettere la presenza 24 ore su 24 perchè il territorio è vasto, i mezzi limitati e la Spiaggia d’Oro è appartata rispetto ai centri abitati e alla rete stradale. Ma il problema c’è e stiamo intervenendo». 
(a.c.)

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. Ha proprio ragione "rendiamoci conto": in Italia noi Italiani NON possiamo criticare chi , per il politicamente corretto, non è criticabile. Mi riferisco alla ministra congolese. Questa signora , non dimenticatelo , è stata indicata dal PD e, se non sbaglio è stata eletta in tale partito come parlamentare e questo può farci capire che ai sigg. del pd degli italiani non frega nulla!!!Con tutti i problemi che ci sono , delinquenza, disoccupazione , l’unico loro interesse è il discorso sulla cittadinanzaper gli stranieri. Ad ogni modo questa signora, con le sue idee, sta rovinando l’italia.

  2. puoi criticare benissimo il ministro kyenge, ma per le sue idee non per il colore della pelle. se critichi le sue idee in modo democratico e civile fai parte della società, se invece offendi e la critichi per le sue caratteristiche fisiche o etniche sei un razzista e non hai cittadinanza. é cosí difficile?

  3. basta con questa storia del razzismo…basta, calderoli ha chiesto scusa e la faccenda potrebbe anche essere considerata risolta.questa donna vuole rovinare l’italia e farci calpestare da tutta questa gente e non riesco acapire come mai tanti italiani ancora non aprono gli occhi… insomma è anche ministro e si offende! ma per piacere! se questo ragazzino fosse figlio di uno di questi moralisti, penso che cambierebbero idea velocemente

  4. diciamo basta con il razzismo! la vicenda calderoli non é per nulla chiusa. l’ONU é oggi intervenuta definendo vergognoso il suo comportamento. calderoli ed i razzisti come lui fanno male all’italia ed intossicano il vivere civile. gli italiani gli occhi li hanno bene aperti ed hanno capito. é chi é accecato dall’odio razziale che gli occhi non riesce a tenerli aperti.

LEAVE A REPLY