Caso Kyenge, Pedrali indagato per diffamazione aggravata dall’odio razziale

25

Continuano i guai per Agostino Pedrali, l’assessore ai Servizi sociali di Coccaglio che – come scritto ieri da Bsnews.it – ha pubblicato un post su Facebook con la fotografia del ministro Kyenge affiancata da una scimmia, sovrastate dalla scritta “Separate alla nascita” e il commento: “Dite quello che volete ma non assomiglia ad un orango, dai guardate bene”. Pedrali sarebbe ora indagato dal pm Leonardo Lesti per diffamazione aggravata dall’odio razziale. Intanto aumenta il coro di voci che chiede le sue dimissioni, dal Pd e da Sel. Il sindaco Franco Claretti, già celebre per l’operazione "White Christmas", sta prendendo tempo. 

Comments

comments

25 COMMENTS

  1. ma rolfi, salvini e maroni che dicono? il loro silenzio assordante é ancora piú razzista. io mi sento offeso da persone come queste.

  2. JJ) guardando l’aumento strepitoso di voti a livello nazionale che ha avuto la
    lega,,,hai proprio ragione,,,, chi perde il lavoro vota lega !!!!!?????(ma neanche davanti all’evidenza dite la verita””’????

  3. perdere tempo per queste banalita\’…. e\’ pazzesco. Le priorita\’ sono ben altre…. ma l\’Italia e la sinistra italiana vivono di queste effimere e pittoresche banalita\’, in quanto la gente di sinistra e\’ tutta banale…

  4. E’ vero chi rappresenta un’Istituzione (ma anche noi tutti cittadini in generale) non può permettersi di scrivere o pronunciare certe parole. E’ una cattiveria gratuita, che viola ogni principio di comune convivenza. Siamo tutti persone, siamo tutti uguali davanti al Signore che non distingue per i colori della pelle o luogo di nascita. Mi auguro che questa ondata di violenza verbale e morale cessi immediatamente, e che persone di così basso profilo morale e civile siano interdette da funzioni di questo tipo, in particolar modo mi domando come un Assessore ai servizi sociali possa permettersi certe uscite. Forse solo per qualche istante di visibilità…..ma in cambio di un prezzo enorme… IL MANCATO RISPETTO DI UNA PERSONA E DEI SUI DIRITTI…se tutto ciò non verrà bloccato con la massima fermezza sarà solo l’anticamera di un triste futuro senza GIUSTIZIA SOCIALE e segnato da violenze e odio… Mi auguro che tutto ciò finisca per il bene di tutti e del nostro futuro pensando ai nostri figli !!!! BASTA CON QUESTA POLITICA MIOPE E INADEGUATA, FATTA DI DISPREZZO E TENSIONE E PRIVA DI OGNI CONTENUTO E VALORE….

  5. IO HO SCRITTO IL COMMENTO FIRMATO ADESSO BASTA. TI ASSICURO NON SONO SINISTROIDE COME TU AFFERMI…. SONO SOLO UNA PERSONA CHE VUOLE VIVERE IN UNA NAZIONE CIVILE E FATTA DI VALORI DOVE DEI RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI (E NON) NON SI ALZINO LA MATTINA CREDENDO DI POTER DIRE TUTTO QUELLO CHE PASSA LORO PER LA TESTA NON CURANTI CHE ODIO E CATTIVERIE ALIMENTANO SOLAMENTE ODIO E RISENTIMENTO….VEDI SE SI VUOLE UNA NAZIONE MIGLIORE E PIU’ MODERNA BISOGNA NECESSARIAMENTE "CAMBIARE E SVECCHIARE" CERTI LUOGHI COMUNI. PER UNA NAZIONE DEGNA DI ESSERE CHIAMATA TALE C’E’ BISOGNO DI PIU’ CONDIVIZIONE, MENO ACCENTRAMENTO DI POTERE IN MANO AI SOLITI 4 INDIVIDUI E PIU’ GIUSTIZIA SOCIALE PER TUTTI…. OVVERO IN UN CONCETTO SOLO "DEMOCRAZIA E RISPETTO DEL PROSSIMO" SAPENDO CHE TUTTI NOI, QUALSIASI SIA IL COLORE DELLA NOSTRA PELLE ABBIAMO DIRITTO DI ESISTERE ED AFFERMARE I NOSTRI DIRITTI ASPIRANDO AI NOSTRI SOGNI ED OBIETTIVI IN MANIERA INDISTINTA, NON VEDO INFATTI IL MOTIVO ED IL "VANTATO E SOGGETTIVO" DIRITTO PER CUI UNA PERSONA DI NAZIONALITA’ ED ETNIA DIVERSA DA QUELLA ITALIANA, NON POSSA ACCEDERE A POSIZIONI ED INCARICHI PARI AD UN CITTADINO NATO IN ITALIA. IO PERSONALMENTE GUARDO AL MINISTRO PIU’ PER QUELLO CHE FA E PER LE AZIONI CHE INTRAPRENDE PIU’ CHE PER IL COLORE DELLA SUA PELLE ED OGGETTIVAMENTE MI SEMBRA STIA AGENDO CORRETTAMENTE IN BASE ALLE FUNZIONI A LEI AFFIDATE.

  6. già uno che scrive tutti i messaggi in stampatello…..ahah ahah hai fatto il corso di computer della cgil riservato agli immigrati?

  7. Evviva!!!La giustizia in italia esiste!!!In meno di 24 ore La Giustizia ha già aperto un fascicolo contro un pericoloso criminale :l’assessore Pedrali.E quando qualcuno si permette di scherzare , magari in modo un po’ volgare , su un Ministro della Repubblica nata dalla Reiststenza tutti i nostri giornalisti democratici sono pronti a crocefiggerlo.In ogni caso a me la sig.ra Kyenge NON piace per altri motivi. Innanzitutto , come dice il noto costituzionalista Sartori , cosa c’entra con l’integrazione una persona laureata in oculistica che delle dinamiche dell’immigrazione capisce poco. Capisce talmente poco che parla dell’Italia come di una nazione meticcia.Tra l’altro le sue "uscite" sullo ius soli non hanno fatto altro che aumentare il numero degli sbarchi di clandestini in Italia. Credo che sia opportuna una sola cosa su questo ministro: IGNORARLO! Difatti sta dimostrando da sola cosa vale: zero assoluto.Una mia fissazione , ho sempre diffidato di chi abbandona la propria terra per ignavia, ovvero se vuoi aiutare i tuoi fratelli , siano essi congolesi , italiani o birmani RIMANI nella tua Patria e non vai a "cercare fortuna altrove…

  8. quindi secondo lei Sig. Rob59 i milioni di italiani (lombardi, veneti, friulani, campani, siculi, sardi, ecc. ecc.) che sono emigrati all’estero in Svizzera, Germania, Belgio, USA, Agentina e in altre parti del mondo, o semplicemente dal Sud al Nord del nostro paese l’hanno fatto, come scrive lei, per ignavia? Conosce il significato della parola ignavia? Dal vocabolario Treccani: ignàvia s. f. [dal lat. ignavia; v. ignavo], letter. – Pigrizia, indolenza spirituale, viltà.
    Quindi, secondo lei, tutti coloro che per qualche motivo emigrano lo fanno per ignavia, per pigrizia, per viltà? Non perchè costretti da situazioni di povertà, miseria, violenza? Non perchè in cerca di condizioni di vita migliori per loro ed i loro figli? Complimenti ha fatto proprio una bella pensata! Le dò un consiglio, di questa stagione, con il caldo che fa, si tolga le scarpe prima di esprimersi, vedrà che facendo prendere un po’ d’aria al cervello eviterà di dire certe castronerie.

  9. bisogna aver rispetto delle persone, soprattutto di quelle che hanno meno fortuna degli altri come i nostri emigrati, costretti a cercare il pane altrove. e rispetto bisogna avere per tutte le persone indipendentemente dal colore della loro pelle, sesso, orientamento religioso e sessuale, idee politiche. pedrali ha commesso un grave errore che non deve essere minimizzato: ha offeso una persona per il colore della sua pelle. il razzismo é molto grave e l’istigazione al razzismo pure. che venga condannato.

  10. Grazie per i complimenti!Come al solito ognuno comprende ( o cerca di ..) quello che vuole.Se parliamo di situazione sociale od economica la fotografia è sotto gli occhi di tutti ( meno che di chi porta non vuole vedere. Il lavoro NON c’è per i cittadini indigeni , figuriamo per gli allogeni. Alla fine questa massa di disperati serve solo per ridurre il costo per la manodopera per le (poche) grandi aziende rimaste o per le varie cooperative.Non ve ne rendete conto : con il vostro buonismo state distruggendo il futuro dei vostri figli e nipoti. I miei nonni erano emigrati in Svizzera prima e Francia poi. Alcuni dei miei prozii sono nati all’estero , ma successivamente sono tornati in Italia . Non hanno mai pensato un attimo di restare dove erano. Sapevano di essere OSPITI TEMPORANEI in una nazione e , dopo tanti sacrifici e sofferenze sono tornati nella loro Valle.Mai hanno pensato di restarsene in una terra che non era la loro. In merito alla parola rispetto degli altri , inteso presumi come straniero il sottoscritto ha il massimo rispetto di chi lo rispetta.Più di una volta ho aiutato persone in difficoltà anche e soprattutto straniere, dandogli qualcosa da mangiare o qualche moneta o aiutandole a trovare un lavoro dignitoso e non con le cooperative …DUMDAP.Ma mai ho aiutato chi era arrogante e falso. Chi rispetta la mia Nazione, me , la mia famiglia e la mia Comunità è SEMPRE il benvenuto. Parliamo di rispetto delle regole e delle leggi e NON solo di diritti. Perchè qualunque persona , io in primis, ha dei doveri verso il proprio Stato e poi ci sono i diritti. Ma Voi parlate sempre e solo di diritti , anche per chi NON rispetta il Popolo Italiano. Pertanto godetevi questo bel melting pot a cui tanto agognate, quando vi renderete conto di che situazione verrà a crearsi non so quanto ne sarete felici, ma allora (magra consolazione) qualcuno vi dirà ( i vostri figli se ne avete) che siete stati bravi e intelligenti a creare quel casino sociale che state plasmando!!!Guardate un po’ cosa succede nella civilissima Svezia, in Olanda, in Francia,in Norvegia dove chi è stato accolto e aiutato adesso , come ringraziamento vuole comandare.Ad maiora!

  11. in svizzera sulla porta dei bar scrivevano una volta "vietato l’ingresso ai cani ed agli italiani". siamo stati vittima noi pure del razzismo in tutti i paesi dove siamo emigrati. forse non sa che gli italiani all’estero sono 60 MILIONI, praticamente tanti quanti sono gli italiani in italia. gli uomini migrano da quando mondo e mondo e quando parliamo di italiani dobbiamo pensare a quanti altri popoli, fin dalla notte dei tempi sono passati su quella che ora consideriamo la nostra terra. nelle sue vene, come nelle mie, scorre sangue africano, asiatico, normanno, arabo, tedesco, spagnolo, turco e tanto altro ancora. lei é un melting por vivente e io pure. purtroppo la stupidità umana porta a percepire chi é diverso da noi come pericoloso e la paura é cattiva consigliera e porta all’odio verso gli altri. che sono invece come noi. il pedrali si é comportato da razzista e non é la prima volta.

  12. i giudici oltre che perseguire, giustamente, il pedrali, dovrebbero anche ogni tanto leggere i commenti che compaiono quí ed individuarne gli autori (l’IP rimane). troppi pensano che sia normale istigare all’odio verso chi ha un colore di pelle diverso, un linguaggio diverso, una religione diversa, un orientamento sessuale diverso. invece é gravissimo perché é una offesa profonda verso ognuno di noi. l’offesa verso uno é offesa verso tutto. va ristabilito, anche tramite il rispetto della legge, il principio che gli uomini hanno tutti pari dignità. nessuna cittadinanza al razzismo !!

  13. il post di rachedfbs conferma quanto scrivevo nel mio post precedente. non si puó tollerare, nemmeno dal punto di vista penale, l’offesa gratuita. forse la redazione non puó (??) cancellare i post su FB, ma tutti possiamo segnalare a FB i post offensivi e razzisti.

  14. SIETE FAVOREVOLI AL FATTO CHE CHI NASCE IN ITALIA SIA ITALIANO?
    NON PENSATE CHE UN EXTRACOMUNITARIO DEBBA SEGUIRE(COME QUALSIASI ITALIANO) LE REGOLE DELLA NAZIONE CHE LO OSPITA? ANZI DIREI VISTO CHE E’ OSPITE SEGUIRE MAGGIORMENTE LE REGOLE?
    COSA PENSATE DELL’ OMICIDIO CHE HA COIVOLTO 3 IRREGOLARI A BRESCIA CON + FOGLI DI VIA NON RISPETTATI?

  15. CITTADINANZA A TUTTI.
    VENITE CARI VENITE C’E’ POSTO E DENARO X TUTTI.
    MOGLI, CIBO E VIRTU’.
    VENITE NEL PAESE DEI BALOCCHI VENITE.

  16. cittadinanza a chi nasce in italia? non sono favorevole ma favorevolissimmo. chi vivrà per tutta la vita quí é italiano, con tutti i diritti ed i doveri. ci sono giovani, figli di stranieri, che non possono andare all’estero a fare un periodi di studio perché non hanno il passaporto italiano. ma sono italiani perché parlano italiano, hanno amici italiani, vivranno in italia, saranno i futuri medici, ingegneri, ministri, sindaci e presidenti italiani. anche se con la pelle nera. come obama. diritti e doveri uguali per tutti.

  17. E adesso c’è anche chi si erge a giudice! Perfetto signori cari amici dei migranti, c’è un piccolo problema. Voi parlate tanto di libertà , democrazia,tolleranz a ma sieti i più intolleranti (vedi il sig.rachefbs. Naturalmente ci sarà sempre qualcuno che giustifica queste forme diciamo "esuberanti" di commenti. Io espongo con educazione le mie idee , anzi quello che c’è nel mio sangue. Se qualcuno la pensa diversamente NON mi permetto di insultarlo o , peggio , di minacciare denunce penali come fa qualche "coraggioso" lettore. Cari signori miei buonisti e aperti all’adozione dello ius soli in Italia vedrete che bello , come ho gia scritto e purtroppo queste opinioni sono confermate dai fatti ( vedi altre Nazioni europee….). Purtroppo c’è una cosa che a tante persone non viene in mente : l’elogio delle differenze vale solo per gli altri. Se il voglio mantenere la mia lingua, le mie tradizioni, le mie abitudini alimentari NON sono tutelato. Non sono tutelato in nome della globalizzazione. Pertanto smettetela di parlare delle " diversitaà". l’obbiettivo che esiste è solo quello di ridurvi a essere lo stesso tipo di consumatore , con stesse abitudini da Capo Nord a Zanzibar! E poi , soprattutto chi si infervora così tanto per la cittadinanza per tutti , mi auguro viva sulla sua pelle alcune situazioni conflittuali. Tipo lo scippo o la rapina da parte del "povero migrante", il furto in casa da parte di "sconosciuti" di etnie ben definite,il non riuscire ad ottenere la casa popolare perchè c’è qualcuno che , pur essendo un cittadino NON italiano, ha più vantaggi rispetto agli autoctoni. Statemi bene cari "sinceri democratici". Purtroppo da voi non c’è che aspettarsi il peggio. riduzoione della nostra Patria ad un coacervo di interessi , che non saranno quelli degli Italiani.

  18. bisogna darti atto che non offendi con parolacce o insulti e che esponi con civiltà quello che pensi. peró pensi male: perché mai la diversità dovrebbe minacciare la nostra? al supermercato trovo facilmente il nostro cibo a fianco di quello etnico. ogni tanto assaggio volentieri ciò che é diverso, non per questo la mia identità é in pericolo. se nelle graduatorie per le case gli stranieri hanno piú punti é perché sono piú poveri ed hanno piú figli e quindi é giusto che abbiano la precedenza rispetto a chi é piú ricco. cosí come é giusto che in ospedale si curino i malati e non i sani.

LEAVE A REPLY