Movida Carmine, Labolani (Fdi): tante parole ma ancora nessuna soluzione da Del Bono

13
Bsnews whatsapp

Con una lettera aperta al sindaco Emilio Del Bono, l’ex assessore ai Lavori Pubblici e al Centro Storico e esponente di Fratelli d’Italia Mario Labolani torna sulla movida del Carmine per fare alcune precisazioni e invitare l’attuale giunta a trovare una soluzione per risolvere la diatriba tra commercianti, avventori e residenti che va avanti ormai da quasi due anni.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA:

Caro Sindaco,

leggiamo quotidianamente della questione movida, di proposte e contro-proposte, ma che mancano della tua tanto attesa soluzione. Stanno per scadere i trenta giorni dalla sentenza del Tar… e la Giunta suggerisce niente meno che lo slogan “Vivi il centro rispettandolo”?! Per non parlare dell’idea della “patente a punti”… Peccato che la suddetta “patente” fosse da tempo inserita nel “Patto per la notte” ideato dai vostri tanto bistrattati predecessori. Per quanto riguarda poi l’ultima proposta di anticipare di mezz’ora l’orario di chiusura: ci chiediamo a cosa serva. Così facendo non si fa altro che vessare l’iniziativa commerciale che, tutto sommato, ha sposato la voglia di far rivivere ed amare il centro storico, concentrando semplicemente i disagi dei residenti nelle ore precedenti… Poco importa se non si fa niente per lo spaccio, gli ubriachi (che ancora non sanno di dover tornare sobri mezz’ora prima), per gli alimentari che smerciano ad ogni ora bottiglie di whisky “sotto-serranda” o per i dissidenti urlanti. Leggo che vuoi prevedere pattugliamenti delle Forze dell’ordine. Già fatto. Pulizie. Già fatto (con un patto con Aprica che conta ormai quasi un anno). Insomma: gira e rigira tante novità non le vediamo. Ti dici “soddisfatto dell’incontro dell’Osservatorio sulla Movida”. Ci fa piacere… ma si sperava che, dopo le tante sparate elettorali, aveste qualche carta in più da giocare che non soddisfatte chiacchiere sul tema. Tanto più che il vostro comitato elettorale è stato per mesi nella stessa via della movida. Lì dove tanto vi diceste “meravigliati e preoccupati” del disagio, degli spacciatori e della gentaglia della zona: bisogna ora “vivere il centro rispettandolo”. Bene. Forse bisognerebbe anche conoscerlo, amarlo e comprenderlo prima di affidarsi semplicemente agli slogan… Ci piacerebbe soprattutto vedere questa Giunta un po’ più attiva e propositiva. Caro Del Bono: sperimentate, provate, tentate, mettete in essere una qualche iniziativa e, soprattutto, testatela sul campo! Solo così potrai avere il vero riscontro della gente e comprenderne l’efficacia, raddrizzarne il tiro… Stiamo aspettando di vedervi all’opera (e così credo anche tanti elettori…)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

13 COMMENTI

  1. Labolani mi sembra molto patetico e poi cosa ha fatto la vecchia Giunta se non svendere il Carmine per mera campagna elettorale? Cosa ce ne facciamo della sua patente a punti? Sa poi, caro Labolani, qual’ è la differenza tra Del Bono e Paroli? Che Paroli era totalmente assente Del Bono piu di una volta l’ho visto passeggiare "da Sindaco" nelle Vie del Carmine

  2. Se questi signori avessero vinto le elezioni avrebbero sperperato 450.000 euro dei Bresciani per rimettere la vomitevole statua del Bigio in Piazza Vittoria. E’ andata bene.

  3. Caro Mario, mi spiace dirlo,ma ha perso una grande occasione per stare zitto. La precedente Amministrazione non ha fatto niente, assolutamente niente, non dico per risolvere ma solo per affrontare il problema movida. Ha imperversato il silenzio. Silenzio a seguito di centinaia di lamentele dei residenti. Silenzio a seguito di esposti ufficiali. Silenzio di fronte a lettere di solleciti di avvocati. E non ha adottato allcun provvedimento. Certo, bisognava in qualche modo giustificare i milioni di euro stanziati e spesi per il DUC. E allora cosa avete fatto? Avete venduto e distrutto la vita di un quartiere solo per …… apparenza. Ora il nuovo Sindaco ha in mano una patata bollente e, forse, interviene solo perché così ha disposto il TAR. E qualunque decisione prenderà sarà una guerra fra poveri. Se l’Assessore Margaroli ….., se il Vice. Sindaco Rolfi ….., se il Sindaco Paroli ….. avessero disposto di fare rispettare leggi e regolamenti, non saremmo giunti a questo punto. Nel vedere certe cose, mi vergogno di essere un cittadino bresciano. I residenti del Carmine hanno il diritto di poter dormire la notte, di poter transitare per le vie con l ‘auto, di non vedere marciapiedi devastati da urina e vomito. È allora? È allora i residenti (tanti) sono in trepida attesa ………. CHI SONO? PENSO CHE NON SIA DIFFICILE DA CAPIRE.

  4. Labolani rimprovera a Del Bono di non fare le stesse cose che lui non ha fatto? Da quando venne fatto assessore spari’ dal Carmine e ne ignoro’ totalmente i problemi. credo che non abbia alcunche’ da insegnare, nonostante Del Bono, visti gli inutili provvedimenti assunti, abbia molto da imparare.

  5. Caro signor Labolani a me risulta che la sua proposta di patente a punti non sia stata accolta non dai residenti ma bensì dai suoi ex colleghi assessori tanto che sul giornale erano apparse le ire di Margaroli. Quindi in questo caso e’ meglio tacere perché non vorremmo essere ancora una volta strumentalizzati.

  6. Che incarichi pubblici ha il Sig. Labolani ? A quale titolo istituzionale o politico merita questo spazio sul giornale ? Essere " esponente di Fratelli d\’Italia " è sufficiente per la Redazione per concedergli spazio un giorno si e un giorno no ? Quanti voti ha il suo partito ? Quanti iscritti ?

  7. Ho letto la stampa locale di stamattina. SIG. LABOLANI E SIG. ROLFI : VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! per le Vostre affermazioni. AI DIRITTI ED ALLA SALUTE DEI CITTADINI CHI PENSA? E l’ex Sindaco Paroli cosa dice? SILENZIO come al solito. È stata un’altra notte bestiale che dovrebbe fare vergognare chi Amministra la città.

  8. rolfi esce allo scoperto: si preoccupa del cassetto degli esercenti e sostiene la necessità che Brescia si adegui al resto d’Europa, che, secondo lui, è caratterizzata da una movida scatenata. Due osservazioni. I residenti non hanno alcun diritto? (Evidentemente non gli è bastata la batosta elettorale). In secondo luogo: che ne sa dell’Europa un soggetto il cui universo spazia dal Monviso alla foce del Po? Si limiti alle ampolle e ai relativi riti tribali e lasci perdere ciò che è più grande delle sue capacità di comprensione della complessità dei problemi e del mondo.

  9. ma ha ancora il coraggio di parlare ad appena un mese dalla sonora batosta elettorale, batosta che è partita proprio dal Carmine distrutto ed umiliato: ORA scopre che ci sono i negozi di stranieri (ed anche di italiani) che sono irregolari e che vendono bottiglie di alcolici (anche a minorenni), ORA scopre che la movida dà problemi, Ora scopre che bisogna intervenire, Ora scopre che il centro è meraviglioso… per 5 lunghi anni dove è stato? Vergogna, meglio che il comune gli paghi una bella casa di riposo visto che non è giusto che venga ripescato in qualche modo negli Enti pubblivi…. a casaaaaaa per sempre!!!!!

  10. Gli elettori (residenti) del Carmine chiedono al nuovo Sindaco una sola cosa: FARE RISPETTARE LE NORME CHE ESISTONO. La precedente Amministrazione invece ha incentivato (con quale tornaconto?) l’assoluta illegalità. Il messaggio dei vari Margaroli, Labolani, Rolfi e Paroli per gli esercenti e frequentatori e’ stato: FATE QUELLO CHE VOLETE PERCHÉ IL CARMINE E’ TERRA BRUCIATA.

RISPONDI