Bomba disinnescata al parco delle Colline: tutto regolare

0
Bsnews whatsapp

E’ stata fatta brillare lunedì alle 12 la bomba ritrovata nel parco delle Colline, in località Paneghette, vicino al sentiero 16 che parte dalla valle di Mompiano e arriva sul Monte San Giuseppe.

Le operazioni si sono svolte senza intoppi. Alle 10 gli uomini del Decimo reggimento Genio guastatori di Cremona hanno iniziato le operazioni di messa in sicurezza dell’ordigno risalente alla Seconda guerra mondiale. Dopo quasi due ore di lavoro, il residuato bellico è stato portato in un terreno già individuato e utilizzato altre volte per queste operazioni, che si trova nel comune di Nave, dove è stato fatto brillare. Assieme agli artificieri, sul posto erano presenti le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile di Brescia e Nave e il Cosp di Bovezzo. Partendo dalla Valle di Mompiano, l’ordigno distava circa una trentina di minuti a piedi e il sentiero 16, meta abituale degli amanti della mountain bike, è rimasto chiuso tutto il fine settimana. La Polizia Locale ha garantito il presidio della zona per evitare che la segnaletica venisse rimossa: i sigilli sono restati intatti fino a lunedì mattina.

L’assessore alla Protezione Civile, Gianluigi Fondra, commentando positivamente la riuscita delle operazioni chiede ai bresciani di collaborare per garantire la bonifica della Valle di Mompiano dai residuati bellici che ancora potrebbero essere nascosti nei boschi. “Presidiamo costantemente la situazione”, spiega, “ e abbiamo una ventina di volontari della Protezione Civile appositamente formati che lavorano sul territorio, però è necessario che i frequentatori dei boschi ci chiamino appena notano qualcosa di strano. Noi usciremo a fare le verifiche del caso, garantendo la massima efficienza come accaduto per l’ordigno sul sentiero 16”. Per segnalazioni è possibile contattare la Protezione Civile di Brescia al numero 030/2977418.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI