Agfa, Parolini (Pdl): “Politica in campo per salvare azienda e posti di lavoro”

0
Bsnews whatsapp

“E’ compito della buona politica offrire soluzioni concrete mettendo in campo tutti gli strumenti possibili per risolvere crisi aziendali come quella dell’AGFA Gevaert di Manerbio, pensando non solo agli aspetti più strettamente di carattere sociale,  ma anche a iniziative di politica industriale attiva”. Si è espresso in questi termini il Capogruppo del Popolo della Libertà Mauro Parolini al termine dell’audizione in IV° Commissione Attività Produttive e Occupazione con le rappresentanti sindacali unitarie dell’AGFA Gevaert.

 “Regione Lombardia – ha spiegato Parolini – deve portare avanti un dialogo costruttivo con la proprietà aziendale, ben consci delle potenzialità di questa realtà produttiva. Recentemente – ha proseguito il Capogruppo del Popolo della Libertà – ho avuto la possibilità di visitare  l’AGFA Gevaert e di rendermi conto sul campo della grande voglia di continuare e alle effettive possibilità di questa intrapresa evidenziata da tutti i lavoratori e dalle loro maestranze.

 In particolar modo – ha aggiunto -sono rimasto favorevolmente colpito dallo loro dignità e determinazione nell’andare avanti. Ritengo, infatti,  sia grave errore andare a smantellare realtà industriali sane come questa che funzionano. Questo processo – ha avvertito Parolini – non può essere irreversibile”.

Ad oggi, infatti, l’unità aziendale di Manerbio dà lavoro a 123 persone che rischiano di veder delocalizzata la loro attività  a Verona. “E’ nostro dovere pertanto – ha ricordato Parolini – anche sulla scorta delle proposte già evidenziatemi dai lavoratori, attivare accanto agli ammortizzatori sociali, politiche attive a livello occupazionale. In questo senso –  ha concluso il Capogruppo del Popolo della Libertà – ringrazio l’assessore regionale  Valentina Aprea e l’Arilfl che hanno accolto il mio invito e raccolto le istanze dei lavoratori avviando un positivo canale di comunicazione con l’azienda”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI