Trentapassi, la Lega Camuna chiede al leghista camuno Maisetti di spegnere l’autovelox

0

“Le chiediamo quindi una presa di coscienza del problema da parte del suo assessorato e lo spegnimento dell’apparecchiatura, almeno fino a quando il tratto di strada non sarà messo in sicurezza”. Così chiede la lettera pubblica spedita da “amministratori e Militanti della Lega Nord di Valle Camonica” all’assessore provinciale alla Sicurezza, il leghista Mario Maisetti, per chiedergli di rimuovere gli autovelox nella galleria Trentapassi.

ECCO IL TESTO DELLA LETTERA

Egregio Assessore Maisetti, molti cittadini si sono rivolti a noi, in quanto esponenti a vario titolo della Lega Nord, manifestando i disagi ed i problemi provocati dall’autovelox nella galleria Trentapassi sulla SP510.

Siamo convinti che per aumentare la sicurezza stradale siano necessarie una sana e costruttiva politica di monitoraggio della rete stradale ed un’accurata analisi dei tratti di maggiore pericolosità. Crediamo altresì che la prevenzione debba essere messa in atto evitando di vessare ulteriormente gli automobilisti già abbastanza tartassati da questo Stato canaglia.

Del resto la Lega Nord ha sempre osteggiato l’abuso dello strumento dell’autovelox: ricordiamo infatti che nel 2009 è stato l’allora ministro dell’interno Maroni a porre fine all’utilizzo indiscriminato di questo strumento da parte dei Comuni che lo utilizzavano solo per fare cassa. Inoltre, l’obbligo della segnalazione tramite cartelli per fare diminuire la velocità venne introdotto nel codice della strada proprio da un camuno, l’onorevole Caparini.

Tutti hanno ben presente le veementi prese di posizione dei rappresentanti del nostro Movimento contro questo genere di "politica esattoriale" a discapito dei cittadini (di pochi giorni fa quella del Segretario Nazionale Matteo Salvini relativamente agli autovelox di Pisapia a Milano); così come tutti ricordano (a quanto pare tranne il diretto interessato) la levata di scudi contro il consigliere provinciale del PD Mottinelli che quando era sindaco multava chi superava i 30 all’ora attraversando Cedegolo.

Le chiediamo quindi una presa di coscienza del problema da parte del suo assessorato e lo spegnimento dell’apparecchiatura, almeno fino a quando il tratto di strada non sarà messo in sicurezza. 

Nel frattempo un’efficace prevenzione degli incidenti va attuata con pattuglie della polizia provinciale opportunamente segnalate da cartelli, anche rimovibili, che sarebbero deterrente ben più efficace dell’attuale autovelox.

Ci aspettiamo un Suo fermo intervento affinché questa silenziosa rapina degli automobilisti cessi e si faccia seriamente prevenzione stradale.

Amministratori e Militanti della Lega Nord di Valle Camonica 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. …transito periodicamente su quella maledetta strada e vi assicuro che gli automobilisti delinquenti che la percorrono a velocità folle NON sono una rarità anziiii, quindi ben venga l autovelox, anzi se fosse x me ne piazzerei altri 10. Gli incivili dal piede pesante, devono iniziare a rendersi conto che i tempi d oro del far west, sono finiti !!

  2. Vorrei conoscere il nome degli amministratori legisti che sono citati nella lettera pubblica indirizzata all’assessore Mario Maisetti la cosa mi meraviglia e non poco visto che esiste un direttivo provinciale lega nord probabilmente qualcuno vuole fare credere che la lega sia divisa per correttezza la conoscenza dei nomi mi sembra sia dovuta

  3. Sig Cristian Guizzardi quanto sottinteso nella mia richiesta credo avesse piu’ valore di quanto ha voluto evidenziare lei mettendo in risalto un banale errore … Non crede?

  4. Credo che la priorità sia quella di illuminare le galleria, di rendere visibile la segnaletica nascosta sotto una cappa di smog, non togliere l’AUTOVELOX!!!!

LEAVE A REPLY