Metro di Brescia: dalla Regione sei milioni di euro invece dei 10 promessi

0

Per la metropolitana bresciana erano stati promessi dalla Regione Lombardia 10 milioni di euro e più volte il Governatore Maroni lo aveva dichiarato, affermando che erano già stati stanziati. Ma, scrive il Bresciaoggi, nella prima conferenza sul trasporto pubblico locale, tenuta martedì al grattacielo Pirelli di Milano, i milioni sarebbero solo sei: tre quest’anno, due nel 2014 e uno nel 2015.  Lo dichiara l’assessore alla Mobilità Federico Manzoni che ha sottolineato che «se non ci sono nuove risorse la Regione stia attenta almeno a distribuirle con equilibrio».  Durante la conferenza si è parlato anche dello stato di attuazione della legge regionale di riforma del trasporto pubblico. «A differenza di molte altre Regione – ha sottolineato l’assessore del Tenno- la Lombardia non applicherà aumenti straordinari delle tariffe, ma ci limiteremo ad applicare l’adeguamento tariffario concordato nell’ambito del patto per il Tpl».  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Quando Maroni venne a Brescia a promettere i 10 milioni Paroli era in campagna elettorale. Cambiata l’amministrazione si riducono anche i 10 milioni. Complimentoni!

  2. CHE POLITICI I BRESCIANI , SI FANNO LA GUERRA AL POSTO DI AIUTARSI PER BRESCIA ! ROLFI, BORDONALI , PAROLINI E QUANT’ ALTRI SIETE IN REGIONE A FARE ? A CONTRASTARE BRESCIA EVIDENTEMENTE !!

  3. trovo curioso dare la colpa sempre alle passate amministrazioni,
    ri cordo, sempre in tema di promesse elettorali, il tema ambiente come venne "cavalcato" dalla attuale giunta
    faccio esempi: "il problema bonifica terreni inquinati dal PCB va risolto immediatamente" ( nell’ultimo consiglio comunale diventa da immediatamente a gradualmente)- "un sindaco autorevole va Roma ed ottiene gli stessi soldi dell’Ilva di Taranto, ovvero oltre 200 milioni, noi lo faremo" ( visita a Brescia del ministro, commissione ambiente della camera, ecc. ecc. risultato un milione in più di quello ottenuto da Paroli).
    e pensare che il ministro è un caro amico dell’attuale Sindaco.
    secondo la logica che impera nei commenti sotto viene da pensare che da Roma vogliano silurare Del Bono……

LEAVE A REPLY