Pd Brescia: “Siamo tutti Cecile Kyenge”. L’appello dei democratici alla festa di Botticino

16

Il Partito Democratico di Brescia, impegnato in queste settimane nella festa provinciale Valverde di Botticino, non si lascia sfuggire l’occasione di esprimere la propria solidarietà e vicinanza al Ministro Kyenge, “vittima da mesi di un’inaccettabile serie di attacchi razzisti, frutto dell’odio e dell’ignoranza di alcuni esponenti politici”, si legge in una nota. Un gesto che non passerà inosservato ai fruitori della festa, in programma dallo scorso 25 luglio al prossimo 11 agosto.

Comments

comments

16 COMMENTS

  1. Questo non è buonismo è richiamo al rispetto delle persone. Quello che certi amministratori leghisti non sanno nemmeno cosa sia.

  2. Si può criticare qualunque cosa o persona , dal Papa al cristianesimo finanche a Dio , ma se per caso tocchi gli "intoccabili" quali la sig.ra Kyenge …su di te anatema! Ma per favore , probabilmente le immagini che paragonavano la sig.ra ai primati erano di dubbio gusto , ma erano semplici immagini. Il lanciatore di banane a Cervia non è mai stato identificato (strano e sospetto : una festa del PD e nessuno che interviene….)ed il servizio d’ordine ?e le forze dell’ordine? con un ministro presente NON sono riusciti a bloccarlo??Strano. molto strano. Il dubbio è che tutto rientri in una logica ben chiara: appoggiare la legge SBAGLIATISSIMA dello ius soli….L’odio , come insegna la storia anche recente appartiene ad altre latitudini politiche…Vederer per credere i vari murales e scritte inneggianti all’odio contro..tutto ciò che non è "democratico, antifascista…".

  3. puoi criticare ma non offendere. quello che emerge intorno alla persona di cecilie é che il razzismo esiste e va combattuto. cecilie viene attaccata non per le idee, ma perché ha la pelle nera, paragonata agli orango, dileggiata perché originaria del congo, oggetto di lancio di banane. é una vergogna nel 2013 !!

  4. ma lo sai che il 70% del tuo DNA ce lo hai in comune con i vermi di terra? (io pure ovviamente). ma di che DNA stai parlando?

  5. Insseriamo un nuovo articolo: è vietato criticare la congolese o fare battute su di Ella.Pena il carcere al 41 Bis. Rapinatori rumeni,stupratori albanesi,spacciatori maghrebini?Liberi tutti!

  6. E’ certamente meglio essere la Kienge che il sig. Gianfranco. Per lui Brescia ritrova una grinta feroce. Povera la nostra Brescia! Del Bono, batti un colpo: insegna ai vigili il buon senso. Mai piu’ forti , mi verrebbe da dire feroci, con i deboli e deboli con i forti.

  7. Da questa sera è ufficiale: a roma voi piddini siete alleati con un noto pregiudicato.La ministra congolese serve solo a fare contente le vostre povere menti terzomondiste facendo dimenticare un semplice fatto :il pd e il berluska sono alleati!

  8. "Politicamente è vicina allo zero essendo prima una perfetta sconosciuta. Porta avanti delle idee a mio parere demenziali che non troveranno seguito in norme di legge.”

  9. Perchè secondo voi è stata messa a fare il ministro ? Per le sue competenze ? Dai alà… Non sanno i disastri che possono fare le idee dell’innominabile !

  10. in tanzania per i soldi la lega e’ andata, i diplomi presi in albania … renzo bossi , ; QUANDO FA COMODO ..TUTTO VA BENE !

  11. é sufficiente leggere le stupidità xenofobe a questo articolo per capire quanto é importante che cecile sia ministro. di fronte al nero della pelle i razzisti non capiscono piú niente e perdono la pazienza, non sanno piú fare un ragionamento e insultano. vai cecile !!!

  12. L’ultima trovata del ministro italocongolese dell’integrazione l’ha espressa alla festa del PD di Cantù: “Dato che la legge vieta di coprire il viso nei luoghi pubblici e per questo le donne arabe non possono portare il burqa, lo stesso principio deve valere anche per il velo delle suore. Perché non insistiamo su questo aspetto e lo facciamo togliere anche a loro?”.
    Questa manco sa dove vive… brava ministra, continua così!!!

  13. Questa è ritardata proprio….oooops è nera e di sinistra…non si può dire vero? Devo andare a canton mombello o bastano i domiciliari?

LEAVE A REPLY