Da aumenti Irpef e Imu i soldi per mettere in ordine le casse del Comune

11

Servono soldi, tanti, e non ci sono altre vie se quelle di aumentare le tasse ai cittadini, almeno per quest’anno. E’ questo in sostanza quello che il sindaco stesso ha comunicato nei giorni scorsi, e ciò che già domani verrà discusso in Giunta. All’orizzonte aumenti dell’addizzionale Irpef, che dall’attuale 0,55 potrebbe essere portata al massimo, cioè allo 0,8, e dell’Imu sulla prima casa, che potrebbe passare dal 3,5 al 4 per mille (in caso venga effettivamente tagliata dal Governo lo Stato coprirà l’entrata mancante).

Dalle due tasse entrebbero così in Loggia circa 11 milioni di euro per l’Irpef e altri 12 dall’Imu, tanti ma non sufficienti per coprire il disavanzo da 31,6 milioni. Tra l’altro Del Bono ha già anticipato che potrebbero essere introdotte misure di tutela per le fasce di reddito più deboli, seppur contemporaneamente si potrebbe rendere necessario abbassare da 15 a 10mila euro annui la soglia sotto la quale non applicare l’addizionale.

Accanto agli aumenti inizierà già quest’anno la revisione della macchina amministrativa che la Giunta vuole con forza introdurre, anche per quanto riguarda le partecipate. La promessa del sindaco è quella di mettere i conti in ordine già in un anno, per non dover far ricorso a tasse più alte anche nel 2014.
(a.c.)

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. FASCE DEBOLI POTRANNO FORSE, MA FORSE , MA FORSE ESSERE PROTETTE??? MA LA SINISTRA DI UNA VOLTA DOVE E’ FINITA??????’

  2. Ecco come si fa a procurare i soldi !!! Pensiamo un pò se l’ avesse fatto il CENTRO DESTRA : i soliti Galletti, Fenaroli, Rebecchi, Bisinella, ecc., ecc. si sarebbero dati da fare scrivendo ai quotidiani locali che … e’ UNO SCANDALO !!!

  3. il centro destra l’ha fatto eccome, ha introdotto l’add. comunale per la prima volta nella storia di brescia e ha alzato l’imu al massimo consentito!

  4. Chi ha disastrato le casse comunali cedendo a2a e costruendo la metropolitana, le due cause del buco presente e futuro nei bilanci del Comune?

  5. Mi pare chiaro cosa vuole del Bono, vendere abbattere il debito, tagliare i Cda e prebende e l’anno prossimo abbassare tasse e migliorare i servizi. Una posizione seria dopo 5 anni di cattivo governo che ci ha portato qui.

  6. Atto di fede alla maniera dei vecchi trinariciuti. Guarda che il PCI non non c’è’ piu’. Non e’ obbligatorio seguire la linea, si puo’ pensare.

  7. Lo dicevo io che non sarebbe cambiato nulla. Paroli/Del Bono, tutti e due stessa scuola: la "cara" vecchia DC!!! … rimane sempre tutto uguale, cambia colore ma non cambia metodo.

LEAVE A REPLY