Compro Oro, la Regione limita la vicinanza dalle sale da gioco

0

"I dati emersi dal ‘Rapporto Italia 2013’ presentato oggi parlano di un aumento vertiginoso e preoccupante del numero di Italiani che si rivolgono alle attività di ‘Compro Oro’. Un fenomeno che procede parallelamente con le sempre più numerose situazioni di disagio e difficoltà economica. Regione Lombardia, per contribuire a fermare questo dilagante fenomeno, ha pensato di vietare la presenza di questi esercizi commerciali nei pressi delle sale gioco".

Lo ha detto l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi, commentando le cifre presentate oggi da Eurispes, che parlano del 28,1 per cento di Italiani che si sono rivolti a queste attività commerciali, contro l’8,5 per cento dell’anno precedente.

"E’ evidente che il solo aspetto legato al gioco non è quantificabile rispetto al dato globale sul fenomeno dei ‘Compro Oro’ – ha concluso Viviana Beccalossi – ma è altrettanto vero, e non è certo un caso, che, negli ultimi tempi, questi negozi compaiano sempre più spesso anche nelle vicinanze delle sale gioco, dove si concentrano fenomeni di disagio e disperazione che vedono queste attività come l’ultima spiaggia. È per questo che uno dei pilastri della Legge sulla ludopatia e sul gioco d’azzardo che stiamo per varare prevederà il divieto di aprire questo tipo di esercizi a distanza inferiore ai 500 metri dalle sale gioco". 

Comments

comments

LEAVE A REPLY