Progetto “Scuola Brescia”: formare il settore giovanile per renderlo sempre migliore

0

Si è svolta ieri sera, mercoledì 21 agosto, nella sala conferenze dell’UNA Hotel di Brescia, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Scuola Brescia”, alla presenza del Presidente del Settore Giovanile Fabio Corioni, del Responsabile del Settore Giovanile Pietro Strada e del Direttore della “Scuola Brescia” e Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile Massimo De Paoli.

“Questa – afferma Fabio Corioni – è l’occasione per presentare questo progetto e dimostrare la bontà dello stesso a cui stiamo lavorando da diverso tempo. Abbiamo deciso di chiamarlo Scuola Brescia perché l’abbiamo pensato con la volontà di cambiare il rapporto con il territorio e le famiglie, con la volontà di dare un’immagine diversa del Brescia e cercando allo stesso tempo un maggiore coinvolgimento del territorio verso la realtà del Brescia Calcio. Così, dopo il progetto dei Punti Brescia che stiamo portando avanti ormai da diversi anni con Massimo De Paoli, si è voluto portare queste idee all’interno del Brescia Calcio, dando vita ad un progetto uniforme che coinvolga tutti i ragazzi che fanno parte del nostro Settore Giovanile, a partire dai più piccoli, per arrivare poi fino alla Prima Squadra.”

Queste le parole del Responsabile del Settore Giovanile Pietro Strada: “Scuola Brescia è un progetto nato dalla volontà del Presidente, portato avanti da Massimo De Paoli e condiviso anche dal sottoscritto. Abbiamo coinvolto già tutti gli allenatori del nostro Settore Giovanile già a partire dalla scorsa stagione, attraverso riunioni periodiche da cui poi sono nate delle idee e una certa metodologia di lavoro condivisa da tutti. E’ un progetto in cui crediamo fortemente e siamo fiduciosi che possa dare i suoi frutti nel corso del tempo.”

“Scuola Brescia è un progetto che ha come asse portante la formazione – prosegue il Coordinatore Tecnico Massimo De Paoli – Il Brescia ha sempre avuto un buon Settore Giovanile e quindi il tentativo è quello di migliorare ancora di più, portando idee nuove e un progetto che siamo convinti possa dare benefici a questa società e ai nostri ragazzi.
Una prima volontà di questo progetto è quella di far interagire l’Attività di Base con l’Attività Agonistica, attraverso un gruppo di tecnici preparati e formati all’interno della Scuola Brescia. Ci sono tante persone coinvolte nel progetto, che lavorano già per il nostro Settore Giovanile e questo è sicuramente un punto di forza. La metodologia prevede un lavoro specifico a 360 gradi, con degli obiettivi ben definiti e coordinati da parte dei tecnici coinvolti.
Vi saranno 4 aree di lavoro: quella motorio/coordinativa, il cui referente sarà Roberto Peressutti, preparatore atletico della Prima Squadra; l’area tecnica, coordinata da Ivan Zauli, collaboratore tecnico della Prima Squadra; l’area tattica, curata da Fabio Micarelli, allenatore in seconda di Marco Giampaolo ed infine l’area portieri, il cui referente sarà Alfredo Magni, preparatore dei portieri della Prima Squadra.
A completamento dello staff vi sarà un tecnico, che chiameremo i-trainer, ovvero inter-trainer, che si occuperà di coordinare il lavoro e gli obiettivi nelle diverse aree di lavoro all’interno di un progetto unico. Vi sarà poi un’area dedicata allo scouting, con la volontà di aumentare la presenza e la forza all’interno della provincia. A tal proposito c’è già un calendario prefissato di eventi dedicati allo scouting, che andremo ad effettuare in varie zone della provincia di Brescia, proprio per aumentare la capillarità del nostro lavoro e coinvolgere tutto il territorio in questo progetto.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY