Asl, tre milioni dalla Regione per la riduzione dei tempi d’attesa

    0

    Obiettivo: rispettare i tempi massimi d’attesa per visite specialistiche stabiliti da Regione Lombardia nel 95% dei casi. L’Asl di Brescia vuole fortemente migliorare ancor di più, sulla base delle prescrizioni del Pirellone, l’accesso tempestivo agli esami specialistici ed agli esami clinici. Per far questo ha chiesto, ed ottenuto (gli stanziamenti arriveranno a giorni) alla Regione 2.793.531 euro, che andranno ripartiti alle singole strutture sulla base dei progetti di miglioramento dell’efficienza presentati a suo tempo.

    Quali sono le tempistiche da rispettare stabilite dalla Regione? Per le visite specialistiche e gli interventi oncologici il tempo intercorso tra la prenotazione e l’appuntamento non dovrebbe superare i 30 giorni, giorni che invece diventano 40-60 per gli esami diagnostici, e 15-180 per la radioterapia, sulla base della gravità. Proprio qui sta un’altra novità introdotta dal Pirellone: il medico di base che prescrive gli esami dovrà indicare la classe di priorità dell’intervento, in modo che i casi meno gravi diano la precedenza a quelli per i quali è più importante un rapido esame, che potrà avvenire addirittura entro le successive 72 ore.
    (a.c.) 

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY