Nonno-spacciatore ai domiciliari, corriere della coca per soli “duemila euro”

0

Era partito da Villanuova diretto verso Olbia con un chilo e duecento grammi di cocaina nascosta in valigia ed dopo quattro giorni è tornato a casa con la misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari emesso dal tribunale di Tempio Pausania. Il 77enne è stato bloccato dai carabinieri prima che riuscisse a consegnare la merce. Merce per la quale era stato pagato duemila euro.

Il “nonno-spacciatore”, così è stato soprannominato l’anziano signore, ha raccontato agli inquirenti e al suo legale Tomaso Casula di non aver capito che si trattasse di una sostanza tanto costosa. Ciò che trasportava nfatti valeva sul mercato anche 150 mila euro, che potevano tranquillamente lievitare a oltre 700 mila applicando i giusti “tagli”. Duemila euro quindi erano proprio le briciole da sacrificare per pagare il viaggio al bresciano. Quella coca sarebbe finite sulle spiagge e nei locali della costa settentrionale a cifre ben diverse dal disturbo con cui è stato retribuito il 77enne.

Comments

comments

LEAVE A REPLY