Rifiuti da Roma a Montichiari, l’assessore regionale Terzi: situazione paradossale, controlleremo tutto

6

"Ho sentito il vice sindaco di Montichiari, per dargli garanzia del supporto di Regione Lombardia in un momento difficile per il suo territorio. Gli ho assicurato la disponibilità di Arpa a lavorare con la Polizia locale, per effettuare controlli e analisi sui rifiuti”. Lo dichiara l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi in merito alla notizia che i rifiuti del Lazio verranno smaltiti nella discarica di proprietà della Gedit nel Comune bresciano.

REGIONE IN CAMPO,PRONTA A INTERVENTO – "Regione è già in campo per monitorare la situazione e intervenire tempestivamente laddove necessario, anche perchè già stamattina – fa sapere l’assessore – sono arrivati quattro carichi di rifiuti stabilizzati dagli impianti di Malagrotta. E’ stato bloccato lo scarico di due camion ancora presenti nell’impianto in attesa delle verifiche di Arpa, che ha inviato una squadra ad hoc".

RISCHIO INUTILITA’ SFORZI LOMBARDIA – "Questa situazione ha dell’incredibile – commenta l’assessore Terzi -: la Lombardia si sta dando da fare per non avere praticamente più bisogno di discariche, migliorando ogni anno i risultati della raccolta differenziata, per la quale ci stiamo accingendo ad approvare un piano per passare dal 50,6 per cento al 67 per cento. Ormai meno dell’8 per cento dei nostri rifiuti finisce nelle nostre discariche, che fanno fatica a riempirsi, e cosa facciamo? Importiamo spazzatura dal Lazio? A cosa servono i nostri sforzi, a farci prendere in giro dalle altre Regioni? Al solito, il Nord è cornuto e mazziato".

Comments

comments

6 COMMENTS

  1. Se siamo così virtuosi nella raccolta differenziata, perché la regione Lombardia ha rilasciato l’autorizzazione alla gedit????? C’era proprio bisogno di creare l’ennesima discarica nel territorio bresciano per accogliere rifiuti prevalentemente di altre regioni( Campania, adesso il Lazio )!!!! Ogni regione….. o meglio ogni provincia dovrebbe essere in grado di gestire i propri rifiuti! Gli unici a trarre dei benefici sono i proprietari della discarica che si sono arricchiti alle spalle della collettività!!! E ai cittadini che abitano o che lavorano nei pressi di questa discarica chi li risarcirà per tutti i disagi avuti???? Che situazione vergognosa!!!!

  2. Giustamente si chiede perché la regione abbia autorizzato l’ennesima discarica. Perché lega e pdl, che hanno tutto il potere in regione, provincia e comuni, colludono con gli affaristi delle discariche. MOlti sono anche i casi noti di collusione con le mafie del traffico di rifiuti con gli esponenti politici piú smaliziati per smaltire al sud i rifiuti speciali del nord e trattare al nord i rifiuti urbani del sud.

  3. Dove erano gli assessori regionali all’ambiente mentre venivano sotterrati 12 milioni di metri cubi di sostanze pericolose e altamente inquinanti nel sottosuolo di Montichiari. ? A fare il bagnetto con Daccò e Formigoni ?

  4. Adesso basta cialtronerie: lo smaltimento dei rifiuti è un business enorme e, come tutti i business di questo miserabile Paese, vede tra i protagonisti anche la criminaltà organizzata e soprattutto la politica e i politici tra collusione e favori personali in cambio di consenso elettorale e di potere. Ma tanto l’unica cosa certa è che nessuno nè vuole nè pensa di cambiare questo andazzo che ci ha portato allo sfascio e al declino.

  5. Lombardia prima colonia fiscale e poi discarica dello stato italiano. Complimenti ai partiti italiani che siedono in consiglio regionale: specialmente gli incravattati in verde.

    Poi non stupiamoci se Brescia e Milano sono le zone piu inquinate in Europa (e con il numero piu alto di tumori). Sveglia

LEAVE A REPLY