Martedì 8 seduta di Consiglio regionale dedicata alle mozioni (discariche incluse)

0

Il Consiglio regionale torna a riunirsi martedì 8 ottobre: la seduta, convocata dal Presidente Raffaele Cattaneo, si aprirà alle ore 10 e vede all’ordine del giorno numerose mozioni, interpellanze e interrogazioni.

L’inserimento di Regione Lombardia nelle “zone a burocrazia zero” (presentata dal gruppo Fratelli d’Italia) e la polizza assicurativa per gli agenti di polizia locale (presentata dal gruppo M5Stelle) sono i temi delle prime due mozioni.

Seguirà la discussione sul documento presentato da Pensionati, Lega Nord e Maroni Presidente che chiede di modificare la normativa sui permessi di donazione del sangue ai fini contributivi, tema ripreso anche nella mozione successiva sottoscritta da alcuni Consiglieri del Partito Democratico e da un’altra firmata da esponenti del PdL.

Altre mozioni riguardano misure di prevenzione per donne con alto rischio ereditario di sviluppare un tumore al seno e all’ovaio (gruppo Lega Nord), l’attuazione del patto di stabilità integrato per l’anno 2014 (gruppo Maroni Presidente), le competenze sulla verifica della situazione dei centri di identificazione ed espulsione (Patto Civico Ambrosoli e Partito Democratico), il ruolo e l’organizzazione degli STER (unico firmatario Mauro Piazza del PdL), la trasparenza nella scelta del medico di base (sottoscritta da esponenti dei gruppi Maroni Presidente, PdL, Lega Nord, Fratelli d’Italia e M5Stelle), il progetto definitivo della Pedemontana (gruppo PdL e Daniela Maroni), il ruolo delle imprese lombarde in Expo 2015 (gruppo Maroni Presidente), il riconoscimento della LIS (Lingua Italiana dei Segni) e il sostegno ai territori del lago di Garda, entrambe presentate dal gruppo Lega Nord. Infine le ultime due mozioni riguardano l’impianto di trattamento rifiuti nei Comuni bresciani di Mazzano, Castenedolo e Calcinato (gruppi PD, M5Stelle e Patto Civico Ambrosoli) e l’inceneritore di Parona Lomellina , nel pavese (gruppo M5Stelle).

Tutte del gruppo M5Stelle sono le due interpellanze presentate, una su dichiarazioni del Presidente della Commissione Sanità Fabio Rizzi inerenti i bilanci della sanità lombarda, l’altra sull’impianto di smaltimento di rifiuti di Rezzato (BS).

Nove sono infine le interrogazioni iscritte all’ordine del giorno: tre presentate dal gruppo del Partito Democratico (promozione dei territori verso Expo 2015, anagrafe regionale dell’edilizia scolastica, concorso straordinario per l’assegnazione di sedi farmaceutiche), una dal Patto Civico sulla situazione dell’azienda Jabil (ex Nokia Siemens) di Cassina de Pecchi, una dal gruppo PdL sul programma triennale 2012-2014 della pesca e dell’acquacoltura, una dal gruppo Maroni Presidente sul deposito di rifiuti nell’ex cava dei Comuni bergamaschi di Strozza e di Almenno San Salvatore. Altre interrogazioni sono state presentate sulla dote scuola (M5Stelle), sull’impianto di rifiuti di Mazzano nel bresciano (Lega Nord) e sulle discariche Padana Green di Montichiari e Bosco Stella di Castegnato, sempre in provincia di Brescia (M5Stelle e Dario Bianchi della Lega Nord).

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY