Strana reazione al farmaco, muore per ustione 80enne

0

Necrolisi epidermica tossica, o più semplicemente sindrome di Lyell. Potrebbe essere questa la causa della morte di una 80enne di Gardone Val Trompia, Anna Favero, deceduta nel Centro grandi ustionati di Verona. Nessun incendio però alla base del ricovero, bensì – questa è l’ipotesi più plausibile – l’allergia ad un farmaco.

L’anziana signora aveva da poco iniziato una cura per una patologia. Dopo le prime assunzioni dei farmaci prescritti, sul suo corpo sono apparse grandi chiazze e necrosi come se si trattasse di bruciature. Trasportata d’urgenza al pronto soccorso, e da lì al centro specializzato veronese, Anna Favero nonostante le cure dei medici è morta nel giro di poche ore.

La notizia è riportata stamane sulle colonne di Bresciaoggi. La sindrome che potrebbe averla portata alla morte è rarissima, si verifica in media da 0,4 a 1,2 volte all’anno ogni milione di persone. Più spesso si verifica nei bambini.
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY