Fiera di Brescia, Sabbadini (Lega): il sindaco Del Bono faccia qualcosa per non chiuderla

0

Interviene con una nota stampa il Segretario cittadino della Lega Nord, Paolo Sabbadini, sulle ultime vicende che riguardano la permanenza dell’Area Fiera di Brescia e l’imminente arrivo di profughi nella nostra città.

"Il Sindaco Del Bono e la Giunta a trazione Pd-Castelletti si stanno rilevando inadeguati nel portare a compimento le promesse fatte in campagna elettorale e nel prendere decisioni favorevoli e lungimiranti per la città.

L’Area Fiera di Brescia deve essere integrata e devono trovarsi nuove sinergie con l’Area Fiera di Montichiari, sicuramente l’ultima cosa da fare è quella di permettere che un importante patrimonio della nostra città venga dismesso senza che il Sindaco faccia nulla per opporsi.

L’Area Fiera è sempre stata teatro di grandi manifestazioni e avvenimenti di diverso genere e diversa natura che hanno reso Brescia importante a livello nazionale e internazionale; tra queste l’esempio più eclatante è dato da EXA, simbolo di brescianità e forza della nostra Provincia che ogni anno ha sempre saputo attrarre migliaia di appassionati da ogni dove.

A ciò ovviamente si aggiunge il mancato indotto collaterale che con il venir meno della Fiera non ci sarà più, e non potrà più contribuire all’indotto bresciano.

Inoltre è notizia di poche ore fa che l’Assessore Fenaroli si è reso disponibile a ricevere in città un centinaio di profughi; la città e i bresciani si sono sempre dimostrati persone caritatevoli e vicini al prossimo, ma di questà bontà non bisogna abusare.

Credo fortemente che tutta la miseria del Mondo non deve per forza essere convogliata a Brescia, la decisione di Fenaroli non può essere fatta pesare sulle tasche di tutti i cittadini bresciani, l’Assessore è liberissimo di aprire le porte di casa sua, ma non quelle della città".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Trattasi di profughi e non di clandestini. Con il diritto di essere accolti. Fermo restando che il Sabbadini ha ragione solo per metà. Individuate un’altro sito che non tolga potenzialità all’economia della città è un problema quantomeno da vagliare con attenzione.

  2. anche sabadini é liberissimo di andare a pattugliare i confini per evitare l’ingresso di clandestini, anziché restare a Brescia a rompere. Sarebbe uno sgradito in meno in città,

  3. Che collegamento c’è tra la chiusura dell’Area Fiera e l’ingresso di nuovi profughi? Ma l’Assessore ha deciso di donare parte del suo stipendio all’accoglienza? Credo che il Comune non faccia abbastanza per valorizzare il proprio patrimonio. Ed è triste vedere come alcune parti della città non siano più bresciane, compreso il centro storico. Riceviamo pure i profughi e diamo accoglienza, ma tutelateci dai criminali, dai ladri, che approfittano sempre della bontà altrui. E’ giusto essere caritatevoli, ma è giusto sentirsi sicuri nella propria città in cui si vive.

  4. non so certe persone dove trovino tutto quuesto buonismo…perche’ non li ospitano fra le proprie mura domestiche???l’itali a è già sull’orlo del lastrico e questo sarebbe un grave appesantimento a una situazione già tragica
    forza sabbadini e forza lega, difendiamo la nostra italia e la nostra città anche se siamo in pochi ad averla ancora a cuore

LEAVE A REPLY