Millenium, esordio vincente in terra friulana per la B1

0

Cominciare bene era importante ed è arrivata una vittoria a punteggio pieno contro Città Fiera Martignacco, la trasferta più lunga di questo campionato. Coach Castillo lo avevo detto nel pre-campionato «per noi sarà fondamentale partire forte», e così è stato per il Millenium. La trasferta con più chilometri in programma è stata archiviata con un 3-1 che vuol dire molto «era importante mettere un piede in questa B1, non solo per fare presenza e rompere il ghiaccio, ma per fare punti pesanti» è il commento del General Manager Emanuele Catania. Lo starting-six bresciano vede D’angelo e Pionelli in banda, Baldi opposto, Treccani al palleggio, Raccagni e Cima centrali, Calzoni come libero. La contesa comincia con un evidente nervosismo da parte delle due formazioni, entrambe neopromosse e alle prese con un esordio che sa di sfida diretta. La tensione porta a qualche errore di troppo e un inizio gara equilibrato ma non brillantissimo. Le padrone di casa provano a scappare ma Millenium regge il colpo e innesta una lotta punto a punto fino al break 18-22 in favore delle bresciane. Il punto sulla pipe di Pionelli risolve uno scambio complicato e sul 19-24 non resta che chiudere. Il secondo set si apre con un Millenium più incisivo e con i muri di Cima e un paio di buoni colpi di D’angelo l’allungo si concretizza fino a metà set, quando la reazione delle friulane è respinta da Baldi che in battuta crea noie alla ricezione avversaria. L’ace di Raccagni suggella il buon momento del team, e mette un punto esclamativo sul 19-25 finale. Nel terzo set invece, le bresciane sono più fallose, anche in battuta, e non riescono a condurre. Sul 12-8 Castillo chiama il time-out, ma è il preludio a una fase difficile in cui Millenium non riesce a reagire. Entra Trentini per Pionelli però Martignacco non molla e ribalta il risultato del secondo set. Anche nel quarto set Castillo conferma fiducia alla sua formazione e si innesca un altro set punto a punto giocato tutto di nervi. Dentro Dall’acqua per Cima, ma l’ace di D’angelo in suo buon momento non basta a contenere le padrone di casa che passano avanti 16-14. Millenium serra i ranghi perché vuole i 3 punti in palio e compie un deciso sorpasso 17-18 che Treccani allunga con la sua battuta. Però non basta a tramortire Martignacco che costringe al time-out le bresciane per riordinare le idee, che sul 24 pari tirano fuori i due colpi necessari a chiudere i vantaggi in proprio favore. Buona la prima, dunque, con tre punti d’oro da mettere nel forziere di un campionato ancora molto lungo. Da segnalare i 18 punti di D’angelo accanto ai 20 di Baldi, che si sommano alla buona prestazione dei centrali, e alle ottime percentuali di Pionelli in difesa e Calzoni come libero. «Non potevamo iniziare meglio la primissima di campionato – esordisce Ivan Castillo – e la squadra si è dimostrata compatta per due set e molto combattiva nel quarto. Stiamo plasmando il nostro gioco, che deve tenere contro dei nuovi innesti e delle caratteristiche delle singole che continuano a crescere. Finita la partita si pensa già alla prossima perché non abbiamo vinto niente ancora, stiamo già pensato al “derby” contro Ata Trento».

Comments

comments

LEAVE A REPLY