Adro, la rimozione dei soli delle Alpi a carico di Lancini e della sua Giunta

0

Loghi di partito in una scuola pubblica? E’ vietato, ha stabilito la Magistratura, e chi si è strenuamente opposto alla rimozione, avvenuta solo dopo due sentenze di tribunale, dovrà rimborsare tutte le spese legali sostenute dall’ente. In parole povere saranno il sindaco Oscar Lancini e i membri della sua Giunta, Lorenzo Antonelli, Mariateresa Falconi, Giovanna Frusca, Patrizia Galli, Ivana Marchetti e Paolo Rosa, a dover sostenere per intero le spese legali a suo tempo liquidate dal Comune di Adro, che ammontano a 10.569euro.

La vicenda sssunse carattere nazionale, i soli delle Alpi cancellati furono più di 700. L’operazione voluta da Lancini è stata dichiarata "danno patrimoniale, dovuto a condotta connotata da colpa grave o dolo" dalla Corte dei Conti. Differenti le responsabilità attribuite al sindaco e agli assessori, con Lancini obbligato a pagare 7.398 euro e suoi collaboratori 528 euro a testa.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Perchè non coinvolgere nella loro grande quota parte di responsabilità, anche chi era ,il giorno dell’inaugurazione di cotanta genialata,in posa per la foto del taglio del nastro.C’erano anche qualche deputato patancamuno e qualche consigliere-consigli ato dalle maghe consiglierassessore regionale.O erano lì a loro insaputa?

  2. Che la magistratura Bresciana fosse composta da personaggi senza Cultura lo si sapeva ma che raggiungessero questo livello di ignoranza non me lo sarei mai aspettato….anche se dalle Toghe Rosse ti puoi aspettare di tutto. Il Sole delle Alpi non è un simbolo di partito! Se dovessimo tener buona questa sentenza si dovrebbero sostituire anche le architravi in marmo delle finestre del Palazzo Broletto e quindi della Prefettura visto che nella sommita compaiono i Soli delle Alpi, non sto a raccontare tutta la storia, spiace solo sapere che una Città come Brescia abbia dei Magistrati privi di Cultura Celtica ma ben infarciti di Cultura Borbonica. Al Sindaco di Adro va tutta la mia solidarietà. Una ingiustizia è stata commessa …ma mai piegheremo il capo ai Borbonici

  3. Ci prendi per fessi, con quelle argomentazioni ridicole e penose? Non siamo della lega. Hai bevuto lo sciroppo di Vecchioni?

  4. Sui muri negli anni 70 assieme al nome di chi commetteva tali nefandezze compariva la scritta BOIA. Solidarieta Al Sindaco. Leghisti dissotterrate i pennelli

  5. La provincia di brescia è in mano a criminali(al 99% immigrati) che spadroneggiano di notte e di giorno con rapine e violenze varie,ma la nostra magistratura passa il suo tempo a fare la guerra ai partiti politici a lei "nemici….

  6. Galletti e la CGIL dovrebbero pensare ad aiutare i nostri lavoratori che sono in mezzo alla strada al posto di combattere e far la guerra a partiti politici…! Vergogna !

  7. Si scrive OBBROBI ….torna a scuola in 1′ però. Forse, secondo la pronuncia meridionale ci puoi mettere una valanga di B e sembri più italiano. Comunque se sei veramente del sud ci puoi SEMPRE tornare…vorrà dire che ci accontenteremo di una risorsa in meno.

  8. Un celebre meridionale avrebbe commentato: "MA CI FACCIA IL PIACERE, CI FACCIA!". Un ripassino alle elementari dovrebbero farlo i legaioli, magari anche solo alla mitica scuola Bosina, dove persino la più scalcagnata maestra patagna saprebbe scrivere il plurale di "obbrobrio".

  9. Nel caso, i patagnosi, pagherebbero coi diamanti,coi bond di Cipro, coi cospicui fondi dei loro fratelli tanzaniani, con la provvista del trotino o col bottino recuperato ai consiglieri regionali indagati, anche per collusione con ndrangheta e circoli similari? O proporranno di sostituire la canapa delle Alpi col logo dell’UNiversità di Tirana?

LEAVE A REPLY