Giornata nera della Metropolitana, 6 ore di stop creano il caos

0

Un lamierino metallico è finito sui binari, causando un corto circuito nell’alimentazione del convoglio che stava effettuando la solita corsa di prova mattutina. Erano le 5:15, e fino alle 11:32 il problema non è stato risolto. Risultato: la prima vera giornata campale per la metropolitana cittadina dalla sua entrata in servizio.

Il guasto si è verificato tra le stazioni Ospedale ed Europa, mentre il convoglio viaggiava in direzione S. Eufemia. I treni tra S. Eufemia e l’Ospedale hanno continuato a viaggiare, ma solo fino alle 9. Da quel momento in poi per consentire il recupero del treno è stato necessario staccare l’alimentazione di un tratto di percorso sempre più ampio, il che ha esteso i disagi su tutta la linea. Gli autobus immessi in circolazione inizialmente tra Prealpino e Ospedale hanno dovuto essere incrementati perché la zona da coprire si è estesa fino alla Poliambulanza. Nel frattempo addetti alla sicurezza sono stati inviati in ogni stazione per dare le informazioni ai passeggeri costretti a dirottare sugli autobus (con corse solo ogni mezz’ora), qualora non sui mezzi privati o a piedi. 

Tutto si è risolto solo alle 11:32 quando il convoglio bloccato è stato riportato in deposito. I tecnici a fine giornata hanno escluso che il problema sia dovuto a dolo: il tratto dove il lamierino è finito sui binari è protetto da allarmi, la presenza di una persona sarebbe stata immediatamente segnalata in centrale. Si è trattato di un semplice caso, che però ha mandato in tilt la metropolitana per metà giornata. Capita.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY